Decreto Flussi Anno |_| |_|

 

Data, __________________

 

AL SIGNOR _____________________________

________________________________________________________________________________________

DIREZIONE PROV.LE DEL LAVORO

SERVIZIO POLITICHE LAVORO

_______________________

ALLA QUESTURA DI _____________________

AL SERVIZIO ISP. LAVORO ___________________

ALL’INPS ___________________________________

 

AUTORIZZAZIONE AL LAVORO, AI SENSI DELL'ART. 22 DEL T.U. N. 286/98

Prot. ____________ \ S.P.L. — 1

Allegato n. 1 (contratto di lavoro)

Esaminata la richiesta delSig.\Sig.ra_______________________________________________,

per l'assunzione di personale da adibire ai servizi domestici, presentata il __________________;

Visti il Testo Unico del 25 luglio 1998 n. 286 ed il relativo Regolamento d’attuazione, di cui al D.P.R. 31 agosto 1999 n. 394, nonché il relativo D. P. C. M. per la determinazione dei flussi programmati per l’ anno…….;

Vista la circolare n. /2000 del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale — Direzione Generale per l’Impiego — Servizio per i problemi dei lavoratori immigrati extracomunitari e delle loro famiglie;

Vista la documentazione prodotta e preso atto delle dichiarazioni rese dal datore di lavoro ai sensi dell'art. 4 della legge n. 15/68 e successive modifiche ed integrazioni , quali previste dall’art. 30 del citato D.P.R. 394/99;

Visto il contratto di lavoro subordinato stipulato con il lavoratore/trice straniero residente all’estero, che allegato alla presente ne costituisce parte integrante;

Tenuto conto del numero delle quote di ingresso in Italia assegnate a questa provincia per il corrente anno;

Considerato che nella fattispecie sussistono i presupposti per l’accoglimento della succitata istanza e ritenuto, in ultimo, di dover provvedere di conseguenza;

S I A U T O R I Z Z A

Il/la Sig./ra _______________________________ nato a ___________________ il ________________ residente in ____________ Via /Piazza ____________ n. _______ C.F. ________________________ ad assumere con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato:il/la lavoratore/trice

Cognome ________________________________ Nome ______________________________ Sesso _____, nato/a il ______________ a __________________________ cittadinanza ________________________ con alloggio dichiarato in ________________________ con la qualifica professionale di COLLABORATO-RE/TRICE FAMILIARE da occupare presso____________________________________________ (_____) via /piazza ______________________________________ n. _________ con orario settimanale di lavoro pieno parziale per n. ore _____

La presente autorizzazione dovrà essere utilizzata, a pena di decadenza, entro e non oltre sei mesi dalla data del rilascio.

La presente autorizzazione dovrà essere utilizzata, pena la decadenza della stessa, entro e non oltre sei mesi dalla data del rilascio e la sua validità è subordinata alla conferma della sottoscrizione del con- tratto da parte del lavoratore presso la Rappresentanza Diplomatico/Consolare all’estero; la stessa, in caso di mancata instaurazione del rapporto di lavoro, dopo l’ingresso in Italia del lavoratore, sarà soggetta a revoca.

IL DIRETTORE

_____________________

 

Decreto Flussi Anno |_| |_|

 

Data, __________________

 

ALLA DITTA______________________

_________________________________________

ALLA QUESTURA DI______________________

AL SERVIZIO ISP. LAVORO ________________

ALL’INPS —INAIL

DIREZIONE PROV.LE DEL LAVORO

SERVIZIO POLITICHE LAVORO

___________________

 

 

AUTORIZZAZIONE AL LAVORO, AI SENSI DELL'ART. 22 E 24 DEL T.U. N. 286/98

Prot. _____________ \ S.P.L. — 1

Allegato n. 1 (contratto di lavoro)

Esaminata la richiesta della ditta _________________________________________________ con sede in ________________________________ (_____) via/piazza ___________________________ n. _____, esercente attività nel settore ___________________, presentata il _______________________;

Visti il Testo Unico del 25 luglio 1998 n. 286 ed il relativo Regolamento d’attuazione, di cui al D.P.R. 31 agosto 1999 n. 394, nonché il relativo D. P. C. M. per la determinazione dei flussi programmati per l’anno ………;

Vista la circolare n. /2000 del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale — Direzione Generale per l’Impiego — Servizio per i problemi dei lavoratori immigrati extracomunitari e delle loro famiglie;

Vista la documentazione prodotta e preso atto delle dichiarazioni rese dal datore di lavoro ai sensi dell’art. 4 della legge n. 15/68 e successive modifiche ed integrazioni, quali previste dall’art. 30 del citato DPR 394/99;

Visto il contratto di lavoro subordinato stipulato con il lavoratore/trice straniero residente all’estero, che allegato alla presente ne costituisce parte integrante;

Tenuto conto del numero delle quote di ingresso in Italia assegnate a questa provincia per il corrente anno;

Considerato che nella fattispecie sussistono i presupposti per l’accoglimento della succitata istanza e ritenuto, in ultimo, di dover provvedere di conseguenza;

S I A U T O R I Z Z A

la ditta ______________________________________________ ad assumere con contratto di lavoro subor-dinato a tempo indeterminato / determinato / stagionale della durata di mesi __________________: il/la lavoratore/trice Cognome___________________________ Nome ___________________ Sesso _____, na-to/a il _____________ a _____________________ nazionalità _________________________ con la qualifica professionale di ___________________________ livello/cat._______________ C.C.N.L. applica-to ______________________________________ da occupare nello stabilimento sito in _____________________________________(______) via/piazza _______________________ n. _______ con orario settimanale di lavoro pieno parziale per n. ore ____ per l’attività stagionale consistente nella ______________________________.

Il/la lavoratore/trice alloggerà in _____________________ Via/Piazza _____________________ n. ______

La presente autorizzazione dovrà essere utilizzata, pena la decadenza della stessa, entro e non oltre sei mesi dalla data del rilascio.

La validità della presente autorizzazione è subordinata alla sottoscrizione del contratto da parte del lavoratore presso la Rappresentanza Diplomatico/Consolare all’estero

IL DIRETTORE

ALLA DIREZIONE PROV.LE DEL LAVORO

SERVIZIO POLITICHE LAVORO

di ___________________________

RICHIESTA NOMINATIVA DI AUTORIZZAZIONE AL LAVORO PER IL CITTADINO NON APPARTENENTE ALL’UNIONE EUROPEA RESIDENTE ALL’ESTERO, AI SENSI DEGLI ARTT. 22 DEL T. U. 25 luglio 1998 n. 286 e ART. 30 D.P.R 394/99 (Impiego nel settore dei servizi domestici)

  • GENERALITA’ DEL DATORE DI LAVORO

COGNOME_____________________________ NOME _______________________________________________

NATO A__________________________IL_______________RESIDENTE IN____________________________

VIA/PIAZZA_______________________________N.______,

TEL______________FAX______________CITTADINANZA___________________________________________

CODICE FISCALE: ___/___/___/___/___/___/___/___/___/___/___/___/___/___/___/___/

LUOGO D’IMPIEGO DEL LAVORATORE: COMUNE _______________________________ PROV. _______

VIA/PIAZZA ________________________________ N. __________

  • DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE/TRICE INTERESSATO/A:

COGNOME __________________________________ NOME __________________________________________

DATA E LUOGO DI NASCITA: __________________________________________________________________

RESIDENZA: STATO _________________________ CITTA’ _________________________________________

VIA/PIAZZA: _______________________________ N. ______ TEL. ____________________________________

C.F. (SE IN POSSESSO)___________________________________________

  • INQUADRAMENTO CONTRATTUALE E CONDIZIONI OFFERTE:

QUALIFICA PROFESSIONALE: COLLABORATORE / TRICE FAMILIARE

MANSIONI DA SVOLGERE: ___________________________________________________________________

C.C.N.L. SULLA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO DOMESTICO

LIVELLO DI INQUADRAMENTO: __________________________________________

DURATA DEL CONTRATTO DI LAVORO: TEMPO INDETERMINATO

ORARIO SETTIMANALE DI LAVORO: TEMPO PIENO PARZIALE PER N._____________ORE con retribuz. mens. netta di _________________(il rapporto a tempo parziale è consentito solo se garantisce un reddito mensile almeno pari a 850.000, aumentato dell’eventuale canone mensile dell’alloggio se a carico del lavoratore)

ALLOGGIO: CONVIVENTE NON CONVIVENTE (come in retro indicato alla lett. k)

  • SITUAZIONE OCCUPAZIONALE ALLA DATA DELLA RICHIESTA:

COLLAB. RI FAM. RI OCCUPATI n. ______ DI CUI n. _____NON APPARTENENTI ALL’U. E.

Ai fini del rilascio dell’autorizzazione, ai sensi dell’art. 4 della legge n. 15/68 e successive modificazioni ed integra-zioni, il sottoscritto — consapevole della responsabilità penale derivante da falsità e dichiarazioni mendaci, prevista dall’art. 26 della medesima legge, nonché delle conseguenze connesse all’annullamento dell’autorizzazione al lavoro — dichiara quanto segue:

  1. le condizioni offerte sono conformi al trattamento economico e normativo, previsto dal C.C.N.L. applicato (come da allegato contratto individuale);
  2. il lavoratore sarà adibito effettivamente alle mansioni indicate nella presente richiesta;
  3. il rapporto di lavoro con il lavoratore non sarà risolto — se non per motivi di legge o di contratto;
  4. il lavoratore richiesto è residente all'estero;
  5. saranno soddisfatti gli adempimenti verso gli Istituti previdenziali ed assicurativi, in conformità alla vigente norma-tiva;
  6. di essere al corrente con i versamenti contributivi ed assicurativi dovuti per il personale domestico occupato;
  7. provvederà a richiedere alla D.P.L. — Servizio Ispezione Lavoro - il libretto di lavoro ed a restituirlo alla stessa entro 5 giorni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro;
  8. l'autorizzazione al lavoro sarà utilizzata entro e non oltre 6 (sei) mesi dalla data del rilascio e restituita tempestiva-mente alla D.P.L., in originale, in caso di mancato utilizzo;
  9. l'inizio e la cessazione del rapporto di lavoro saranno comunicati all’INPS nei termini di legge.
  10. alla Questura la comunicazione di inizio del rapporto sarà effettuata entro 48 ore.
  11. il lavoratore, qualora non convivente con il datore di lavoro, alloggerà in _________________________________ (Prov. _______), via/Piazza_________________________________ n. _____, disponendo dell’alloggio a titolo di proprietà locazione (canone mensile L.________________a carico di______________________________) a uso gratuito dello stesso (specificare le modalità alloggiative, fornendo ogni adeguata informazione circa la proprietà, la locazione, l’uso gratuito, la superficie,l’ idoneità, da comprovare con l’esibizione di documentazione e quant’altro si ritenga utile a dimostrare l’adeguata e confacente sistemazione alloggiativa del lavorato- re):_________________________________________________________________________________________ ____________________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________________;
  12. di avere la capacità economica prevista dall’art. 30, comma 2, lett. c) del D.P.R. n. 394/99 per sostenere i costi, sia diretti che indiretti, dell’assunzone. A tal fine allega documentazione fiscale, altro, ovvero dichiarazione autocertifi cativa.
  13. nei 12 mesi precedenti la presente richiesta sono state presentate n. _______richieste di autorizzazione per cittadini non appartenenti all’U.E residenti all’estero, per le quali sono stati già assunti n. ______ lavoratori.
  14. Il sottoscritto autorizza espressamente il trattamento dei dati personali di cui alla presente istanza, ai sensi della Legge 675/96 e successive modificazioni sulla tutela dei dati personali.

 

Si allega:

  1. n.ro 1 (una) marca da bollo di 20.000;
  2. documentazione di cui al precedente punto k; l;
  3. originale del contratto di lavoro stipulato con il lavoratore non appartenente all’U.E residente all’estero, sottoposto alla sola condizione dell’effettivo rilascio del relativo permesso di soggiorno;
  4. (altro) _____________________________________________________________________________________

Data_________________ Firma del richiedente

_____________________________

 

N. B. Per quanto concerne la firma, qualora non sia apposta in presenza dell’incaricato della Dir.Prov. del Lavoro al momento della consegna della presente richiesta, allegare fotocopia del documento d’idetdità del datore di lavoro

La richiesta è presentata dal Sig.:

Firma:

Data:

RISERVATO ALL’UFFICIO

Il sottoscritto ____________________________________, in qualità di incaricato dell’Ufficio, attesta che la firma del richiedente (identificato tramite ______________________________ n. ___________ rilasciato/a in data _______________ dal ______________________________) è sta apposta in sua presenza o che la richiesta è stata presentata da soggetto abilitato, ai sensi dell’art. 1, comma 1, della legge n.12/79.

Data______________________ Firma __________________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALLA DIREZIONE PROV.LE DEL LAVORO

SERVIZIO POLITICHE LAVORO

di _____________________________

RICHIESTA NOMINATIVA DI AUTORIZZAZIONE AL LAVORO PER IL CITTADINO NON APPARTENENTE ALL’UNIONE EUROPEA RESIDENTE ALL’ESTERO, AI SENSI DEGLI ARTT. 22 e 24 DEL T. U. 25 luglio 1998 n. 286 e ART. 30 D.P.R 394/99 (Lavoro subordinato a tempo determinato, indeterminato e stagionale), nei limiti del numero delle quote d’ingresso in Italia assegnate a codesta Direzione Provinciale del Lavoro per il corrente anno.

  • GENERALITA’ DEL DATORE DI LAVORO O DEL LEGALE RAPPRESENTANTE:

COGNOME____________________________________________NOME_______________________________

NATO A__________________________IL_______________RESIDENTE IN__________________________

VIA/PIAZZA_______________________________N.______CITTADINANZA__________________________

DENOMINAZIONE AZIENDA: ________________________________________________________________

PARTITA I.V.A. / CODICE FISCALE: __________________________________________________

SEDE LEGALE: COMUNE __________________________________________ PROV.___________

VIA/PIAZZA _____________________________________ N. ______ TEL/FAX _________________

LUOGO D’IMPIEGO DEL LAVORATORE: COMUNE _________________________ PROV. ___

VIA/PIAZZA ________________________________ N. __________

  • DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE/TRICE INTERESSATO/A:

COGNOME______________________________NOME ____________________________________

DATA E LUOGO DI NASCITA: ________________________________________ SESSO _______

RESIDENZA: STATO _________________________ CITTA’ ______________________________

VIA/PIAZZA: _________________________ N. ______TEL. _______________________________

C.F. (SE IN POSSESSO)___________________________________________

  • INQUADRAMENTO CONTRATTUALE E CONDIZIONI OFFERTE:

QUALIFICA PROFESSIONALE: ________________________ LIVELLO/CAT.: ____________

MANSIONI:______________________________C.C.N.L. APPLICATO: _____________________

DURATA DEL CONTRATTO DI LAVORO: TEMPO INDET. / DETERM. / STAG.LE DI MESI_______ (qualora si tratti di tempo determinato o stagionale, specificare l’ipotesi ai sensi della legge n. 230/62 e succ. modificazioni ed integrazioni ovvero del C.C.N.L. ________________________)

ORARIO SETTIMANALE DI LAVORO: TEMPO PIENO / PARZIALE PER N._______ORE con retribuz. mens. netta di ____________(il rapporto a tempo parziale è consentito solo se garantisce un reddito mensile almeno pari a 850.000, aumentato dell’eventuale canone mensile dell’alloggio se a carico del lavoratore) ALLOGGIO: CONVIVENTE NON CONVIVENTE (come in retro indicato alla lett. m)

  • SITUAZIONE OCCUPAZIONALE ALLA DATA DELLA RICHIESTA:

DIRIGENTI N. _______; QUADRI N. ________; IMPIEGATI N. ________; OPERAI N. ________; APPRENDISTI N. _______; DIPENDENTI IN C.F.L. N. ________ TOTALE OCCUPATI N. ____, DI CUI N. _________ NON APPARTENENTI ALL’ U.E.

Ai fini del rilascio dell’autorizzazione, ai sensi dell’art. 4 della legge n. 15/68 e successive modificazioni ed integra-zioni, il sottoscritto — consapevole della responsabilità penale derivante da falsità e dichiarazioni mendaci, prevista dall’art. 26 della medesima legge, nonché delle conseguenze connesse all’annullamento dell’autorizzazione al lavoro — dichiara quanto segue:

  1. le condizioni offerte sono conformi al trattamento economico e normativo, previsto dal C.C.N.L. applicato (come da allegato contratto individuale);
  2. il lavoratore sarà adibito effettivamente alle mansioni indicate nella presente richiesta;
  3. di non aver effettuato negli ultimi 12 mesi licenziamenti per riduzione di personale, né di avere attualmente lavora- tori in C.I.G aventi qualifica corrispondente a quella con cui s'intende assumere il lavoratore non appartenente all’U.E.;
  4. sono stati rispettati tuti i diritti di precedenza e/o di priorità previsti dalla vigente normativa;
  5. il rapporto di lavoro con il lavoratore non sarà risolto — se non per motivi di legge o di contratto — prima della scadenza prevista;
  6. il lavoratore richiesto è residente all'estero;
  7. saranno soddisfatti gli adempimenti verso gli Istituti previdenziali ed assicurativi, in conformità alla vigente norma-tiva;
  8. di essere al corrente con i versamenti contributivi ed assicurativi, dovuti per il personale occupato;
  9. provvederà a richiedere alla D.P.L. — Servizio Ispezione Lavoro - il libretto di lavoro ed a restituirlo alla stessa entro 5 giorni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro;
  10. l'autorizzazione al lavoro sarà utilizzata entro e non oltre 6 (sei) mesi dalla data del rilascio e restituita tempestiva-mente alla D.P.L., in originale, in caso di mancato utilizzo;
  11. l'inizio del rapporto di lavoro sarà comunicato a codesta Direzione, al competente Centro per l’Impiego ed all’INPS nel termine di giorni 5 (cinque) ai sensi della legge n. 608/96, e l’eventuale cessazione sarà notificata agli stessi entro il medesimo termine. Alla Questura tale comunicazione sarà effettuata entro 48 ore.
  12. il lavoratore, qualora non convivente con il datore di lavoro, alloggerà in _________________________________ (Prov. _______), via/Piazza_________________________________ n. _____, disponendo dell’alloggio a titolo di proprietà locazione (canone mensile L.__________a carico di___________________________________) a uso gratuito dello stesso (specificare le modalità alloggiative, fornendo ogni adeguata informazione circa la proprietà, la locazione, l’uso gratuito, la superficie,l’ idoneità, da comprovare con l’esibizione di documentazione e quant’altro si ritiene utile a dimostrare l’adeguata e confacente sistemazione alloggiativa del lavorato-re):_________________________________________________________________________________________ ____________________________________________________________________________________________;
  13. di far ricorso all’assunzione del lavoratore non appartenente all’U.E. per (dettagliare i motivi in relazione al nume- ro dei lavoratori richiesti ed in rapporto alla capacità economica ed alle esigenze dell’impresa) ____________________________________________________________________________________________ ____________________________________________________________________________________________;
  14. di avere la capacità economica prevista dall’art. 30, comma 2, lett. c) del D.P.R. n. 394/99 per sostenere i costi, sia diretti che indiretti, dell’assunzione.A dimostrazione della propria capacità economica e della congruità del numero di lavoratori non appartenenti all’ U.E. richiesti allega idonea documentazione fiscale, relazione sulla situazione produttiva ed organizzativa, eventuali piani di sviluppo ed investimenti, altro, ovvero dichiarazione autocertificati-va complessiva attestante i principali indicatori di risultato per supportare e motivare la propria capacità econo-mica anche in relazione alla congruità dei lavoratori da assumere.
  15. nei 12 mesi precedenti la presente richiesta sono state presentate n. _______richieste di autorizzazione per cittadini non appartenenti all’U.E residenti all’estero, per le quali sono stati già assunti n. ______ lavoratori.
  16. Il sottoscritto autorizza espressamente il trattamento dei dati personali di cui alla presente istanza ai sensi della Legge n. 675/96 e successive modificazioni sulla tutela dei dati personali.

A tale scopo allega:

  1. n.ro 1 (uno) marca da bollo di 20.000;
  2. certificato (ovvero autocertificazione) d’iscrizione dell’impresa alla C.C.I.A.A. (Camera di Commercio), munito della dicitura di cui all’art. 9 del D.P.R. n. 252/98, rilasciato in data non anteriore a mesi 6;
  3. documentazione di cui ai precedenti punti l, m,n;
  4. originale del contratto di lavoro stipulato con il lavoratore non appartenente all’U.E residente all’estero, sottoposto alla sola condizione dell’effettivo rilascio del relativo permesso di soggiorno;
  5. (altro) _____________________________________________________________________________________

Data_________________ Firma del richiedente

_____________________________

N. B. Per quanto concerne la firma, qualora non sia apposta in presenza dell’incaricato della Dir.Prov. del Lavoro al momento della consegna della presente richiesta, allegare fotocopia del documento d’idendità del datore di lavoro ovvero del legale rappresentante della Società.

La richiesta è presentata dal Sig.:

Firma:

Data:

RISERVATO ALL’UFFICIO

Il sottoscritto ____________________________, in qualità di incaricato dell’Ufficio, attesta che la firma del richiedente (identifi-cato tramite ____________________________ n. ___________ rilasciato/a in data _______________ dal _____________________________) è sta apposta in sua presenza e che la richiesta è stata presentata da soggetto abilitato, ai sensi dell’art. 1, comma 1, della legge n.12/79.

Data______________________ Firma __________________________

Modello richiesta artt.22 e 24

AUTOCERTIFICAZIONE

Resa ai sensi dell’art. 4 della legge 4.1.68, n. 15 e succ. modific. ed integr.

 

 

 

 

 

 

IL SOTTOSCRITTO___________________________________________________________________

NATO A __________________________________________IL__________________________________

RESIDENTE IN___________________VIA/PIAZZA_________________________________________

 

D I C H I A R A

 

 

DI ESSERE TITOLARE/LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA DITTA_______________

ISCRITTA ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI___________________________________

AL NUMERO____________________SETTORE______________________________________

DAL_________________________.

 

CHE NEI PROPRI CONFRONTI NON SUSSISTONO CHE CAUSE DI DIVIETO, DI DECADENZA O DI SOSPENSIONE DI CUI ALL’ART. 10 DELA LEGGE 31.5.65, N. 575.

 

DI ESSERE CONSAPEVOLE DEL FATTO CHE, AI SENSI DELL’ART. 26 DELLA LEGGE 15/68, LE DICHIARAZIONI MENDACI, LE FALSITA’ NEGLI ATTI E L’USO DI ATTI FALSI SONO PUNITI DALLA LEGGE.

A TALI EFFETTI, LA DICHIARAZIONE CONTENENTE DATI NON PIU’ RISPONDENTI A VERITA’ EQUIVALE AD USO DI ATTO FALSO.

 

LETTO, CONFERMATO E SOTTOSCRITTO.

 

IL DICHIARANTE

______________________

 

, li ………………….

 

 

 

CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO SUBORDINATO (SCHEMA)

( Art. 30, comma 3, lett. b), del D.P.R. .n. 394/99)

DATORE DI LAVORO O COMMITTENTE LAVORO A DOMICILIO

DITTA

SEDE

VIA

N.

ATTIVITA’

COD FISC. / PARTITA IVA

TITOLARE O RAPPRESENTANTE LEGALE

COGNOME

NOME

NATO A

RESIDENTE IN

VIA/PIAZZA N.

CITTADINANZA

GENERALITA’ DEL LAVORATORE

COGNOME

NOME

NATO A

COD. FISC.

RESIDENTE IN

VIA/PIAZZA

CITTADINANZA

CONDIZIONI CONTRATTUALI

LIV.

QUALIFICA

MANSIONI

C. C. N. L. APPLICATO

LOCALITA’ D’IMPIEGO

ALLOGGIO: CITTA’ ________________________ (____) VIA ___________________________ N. _____

GRATUITO IN LOCAZIONE AL COSTO MENSILE DI ________________________

ORARIO LAVORO

DURATA DEL CONTRATTO

GIORNAL.

SETTIMAN.

INDETERMINATO

DETERMINATO (1)

STAGIONALE (1)

MESI:

MESI:

(1) dovendosi trattare d’ipotesi prevista dalla legge o dal C.C.N.L., indicarne esattamente la motivazione:

Per le altre condizioni economiche e normative si fa rinvio al C.C.N.L. applicato, che viene in questa sede espressamente richiamato.

Le parti confermando di aver inteso stipulare un contratto di lavoro subordinato alle condizioni, di cui sopra, dichiarano di essere a conoscenza che la validità del contratto è sottoposta alla sola condizione dell’effettivo rilascio del relativo permesso di soggiorno da parte della competente Questura e che la mancata instaurazione del rapporto di lavoro comporterà la revoca dell’autorizzazione al lavoro.

___________________________________ _______________________________________

firma leggibile del dat. Lav. o Legale Rappresentante (firma leggibile del lavoratore ancora all’estero)

da autenticare sensi della vigente normativa)

____________________________________________

DATA _________________ (firma del lavoratore per asseverazione da apporre

davanti alla Rappresentanza Diplomatica/Consolare

al momento del rilascio del visto d’ingresso)

N. B. Per quanto concerne la firma del datore di lavoro o del Legale Rappresent., qualora non sia apposta in presenza dell’incaricato della Dir. Prov. del Lavoro al momento della consegna del presente contratto, allegare fotocopia del documento d’idendità dell’interessato.

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

Direzione Gnenerale per l’Impiego

Reddito del nucleo familiare da prendere a base per

L’assunzione di una COLF a tempo pieno o a tempo parziale

 

Provincia

REDD. BASE

Costo annuo

Esempio:

REDDITO

Reddito

per calcolo

Forfettario

assunzione

per assumere

per assun. colf.

 

 

assun.colf

 

Per colf a T.P.

 

colf P.T.50%

 

colf a T.Pieno

 

P.T. al.50%

Milano

75.222.400

24.000.000

12.000.000

99.222.400

87.222.400

Bologna

75.094.418

24.000.000

12.000.000

99.094.418

87.094.418

Trieste

72.429.283

24.000.000

12.000.000

96.429.283

84.429.283

Modena

72.159.320

24.000.000

12.000.000

96.159.320

84.159.320

Treviso

71.032.974

24.000.000

12.000.000

95.032.974

83.032.974

Bolzano

70.997.479

24.000.000

12.000.000

94.997.479

82.997.479

Firenze

70.955.985

24.000.000

12.000.000

94.955.985

82.955.985

Parma

70.894.993

24.000.000

12.000.000

94.894.993

82.894.993

La Spezia

70.674.523

24.000.000

12.000.000

94.674.523

82.674.523

Biella

70.620.531

24.000.000

12.000.000

94.620.531

82.620.531

Aosta

70.594.034

24.000.000

12.000.000

94.594.034

82.594.034

Vicenza

70.566.038

24.000.000

12.000.000

94.566.038

82.566.038

Reggio Emilia

70.319.072

24.000.000

12.000.000

94.319.072

82.319.072

Verona

70.366.066

24.000.000

12.000.000

94.366.066

82.366.066

Prato

69.870.634

24.000.000

12.000.000

93.870.634

81.870.634

Padova

69.851.136

24.000.000

12.000.000

93.851.136

81.851.136

Roma

69.678.160

24.000.000

12.000.000

93.678.160

81.678.160

Genova

69.658.663

24.000.000

12.000.000

93.658.663

81.658.663

Torino

69.569.175

24.000.000

12.000.000

93.569.175

81.569.175

Lecco

69.443.692

24.000.000

12.000.000

93.443.692

81.443.692

Udine

69.377.701

24.000.000

12.000.000

93.377.701

81.377.701

Gorizia

69.364.703

24.000.000

12.000.000

93.364.703

81.364.703

Mantova

69.333.707

24.000.000

12.000.000

93.333.707

81.333.707

Ancona

69.041.747

24.000.000

12.000.000

93.041.747

81.041.747

Trento

68.743.788

24.000.000

12.000.000

92.743.788

80.743.788

Ravenna

68.546.315

24.000.000

12.000.000

92.546.315

80.546.315

Piacenza

68.543.815

24.000.000

12.000.000

92.543.815

80.543.815

Novara

68.498.822

24.000.000

12.000.000

92.498.822

80.498.822

Varese

68.413.833

24.000.000

12.000.000

92.413.833

80.413.833

Pordenone

68.331.844

24.000.000

12.000.000

92.331.844

80.331.844

Brescia

68.234.858

24.000.000

12.000.000

92.234.858

80.234.858

Forlì

68.188.364

24.000.000

12.000.000

92.188.364

80.188.364

Savona

68.080.879

24.000.000

12.000.000

92.080.879

80.080.879

Como

68.032.885

24.000.000

12.000.000

92.032.885

80.032.885

Bergamo

67.847.911

24.000.000

12.000.000

91.847.911

79.847.911

Vercelli

67.706.930

24.000.000

12.000.000

91.706.930

79.706.930

Alessandria

67.474.962

24.000.000

12.000.000

91.474.962

79.474.962

Rovigo

67.472.462

24.000.000

12.000.000

91.472.462

79.472.462

Venezia

67.421.469

24.000.000

12.000.000

91.421.469

79.421.469

Cuneo

67.322.483

24.000.000

12.000.000

91.322.483

79.322.483

Ferrara

66.999.027

24.000.000

12.000.000

90.999.027

78.999.027

.Verbania-Cusio-ossola

66.945.534

24.000.000

12.000.000

90.945.534

78.945.534

Pistoia

66.886.043

24.000.000

12.000.000

90.886.043

78.886.043

Rimini

66.826.551

24.000.000

12.000.000

90.826.551

78.826.551

Belluno

66.765.559

24.000.000

12.000.000

90.765.559

78.765.559

Pisa

66.740.063

24.000.000

12.000.000

90.740.063

78.740.063

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

Direzione Gnenerale per l’Impiego

Reddito del nucleo familiare da prendere a base per

L’assunzione di una COLF a tempo pieno o a tempo parziale

 

Provincia

REDD. BASE

Costo annuo

Esempio:

REDDITO

Reddito

per calcolo

Forfettario

assunzione

per assumere

per assun. colf.

 

 

assun.colf

 

Per colf a T.P.

 

colf P.T.50%

 

colf a T.Pieno

 

P.T. al.50%

 

Macerata

66.498.096

24.000.000

12.000.000

90.498.096

78.498.096

Cremona

66.496.096

24.000.000

12.000.000

90.496.096

78.496.096

Siena

66.467.600

24.000.000

12.000.000

90.467.600

78.467.600

Lucca

66.344.617

24.000.000

12.000.000

90.344.617

78.344.617

Perugia

66.001.664

24.000.000

12.000.000

90.001.664

78.001.664

Pescara

65.545.226

24.000.000

12.000.000

89.545.226

77.545.226

Arezzo

65.495.733

24.000.000

12.000.000

89.495.733

77.495.733

Pesaro e Urbino

65.491.734

24.000.000

12.000.000

89.491.734

77.491.734

Lodi

65.421.743

24.000.000

12.000.000

89.421.743

77.421.743

Asti

65.409.745

24.000.000

12.000.000

89.409.745

77.409.745

Ascoli Piceno

65.331.256

24.000.000

12.000.000

89.331.256

77.331.256

Livorno

65.090.289

24.000.000

12.000.000

89.090.289

77.090.289

Imperia

64.814.827

24.000.000

12.000.000

88.814.827

76.814.827

Pavia

64.503.369

24.000.000

12.000.000

88.503.369

76.503.369

Chieti

64.234.406

24.000.000

12.000.000

88.234.406

76.234.406

Grosseto

64.040.933

24.000.000

12.000.000

88.040.933

76.040.933

Frosinone

63.981.441

24.000.000

12.000.000

87.981.441

75.981.441

Teramo

63.896.952

24.000.000

12.000.000

87.896.952

75.896.952

Terni

63.829.962

24.000.000

12.000.000

87.829.962

75.829.962

Latina

63.795.466

24.000.000

12.000.000

87.795.466

75.795.466

Sondrio

63.780.968

24.000.000

12.000.000

87.780.968

75.780.968

Massa Carrara

63.177.051

24.000.000

12.000.000

87.177.051

75.177.051

L'Aquila

63.060.567

24.000.000

12.000.000

87.060.567

75.060.567

Campobasso

63.023.072

24.000.000

12.000.000

87.023.072

75.023.072

Viterbo

62.876.592

24.000.000

12.000.000

86.876.592

74.876.592

Taranto

62.811.101

24.000.000

12.000.000

86.811.101

74.811.101

Bari

62.724.113

24.000.000

12.000.000

86.724.113

74.724.113

Ragusa

62.381.660

24.000.000

12.000.000

86.381.660

74.381.660

Sassari

62.353.164

24.000.000

12.000.000

86.353.164

74.353.164

Messina

62.171.189

24.000.000

12.000.000

86.171.189

74.171.189

Cagliari

62.164.190

24.000.000

12.000.000

86.164.190

74.164.190

Rieti

61.980.715

24.000.000

12.000.000

85.980.715

73.980.715

Isernia

61.444.289

24.000.000

12.000.000

85.444.289

73.444.289

Palermo

61.378.298

24.000.000

12.000.000

85.378.298

73.378.298

Siracusa

61.240.316

24.000.000

12.000.000

85.240.316

73.240.316

Matera

61.189.323

24.000.000

12.000.000

85.189.323

73.189.323

Potenza

60.985.851

24.000.000

12.000.000

84.985.851

72.985.851

Napoli

60.914.361

24.000.000

12.000.000

84.914.361

72.914.361

Salerno

60.805.876

24.000.000

12.000.000

84.805.876

72.805.876

Avellino

60.428.928

24.000.000

12.000.000

84.428.928

72.428.928

Benevento

60.285.447

24.000.000

12.000.000

84.285.447

72.285.447

Catanzaro

60.056.479

24.000.000

12.000.000

84.056.479

72.056.479

Cosenza

60.012.485

24.000.000

12.000.000

84.012.485

72.012.485

Trapani

59.924.497

24.000.000

12.000.000

83.924.497

71.924.497

 

 

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

Direzione Gnenerale per l’Impiego

Reddito del nucleo familiare da prendere a base per

L’assunzione di una COLF a tempo pieno o a tempo parziale

 

Provincia

REDD. BASE

Costo annuo

Esempio:

REDDITO

Reddito

per calcolo

Forfettario

assunzione

per assumere

per assun. colf.

 

 

assun.colf

 

Per colf a T.P.

 

colf P.T.50%

 

colf a T.Pieno

 

P.T. al.50%

Oristano

59.907.499

24.000.000

12.000.000

83.907.499

71.907.499

Catania

59.843.508

24.000.000

12.000.000

83.843.508

71.843.508

Foggia

59.714.026

24.000.000

12.000.000

83.714.026

71.714.026

Brindisi

59.686.529

24.000.000

12.000.000

83.686.529

71.686.529

Nuoro

59.600.041

24.000.000

12.000.000

83.600.041

71.600.041

Enna

59.489.556

24.000.000

12.000.000

83.489.556

71.489.556

Reggio Calabria

59.388.570

24.000.000

12.000.000

83.388.570

71.388.570

Caltanisetta

59.141.604

24.000.000

12.000.000

83.141.604

71.141.604

Lecce

59.063.115

24.000.000

12.000.000

83.063.115

71.063.115

Vibo Valentia

59.056.616

24.000.000

12.000.000

83.056.616

71.056.616

Crotone

58.991.625

24.000.000

12.000.000

82.991.625

70.991.625

Caserta

58.963.629

24.000.000

12.000.000

82.963.629

70.963.629

Agrigento

58.685.167

24.000.000

12.000.000

82.685.167

70.685.167

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il reddito da considerare per l’assunzione di un collaboratore domestico,

è quello risultante dalla somma del reddito base per calcolo assunzione colf

ed il costo complessivo effettivo della colf da assumere.