Elezioni Europee ed amministrative del prossimo 13 giugno: lettera alle/ai  iscritte/i alla CGIL di Bologna  immigrati dai paesi dell'Unione Europea

 

Cara/o compagna/o

         Il prossimo 13 giugno si terranno le elezioni europee, le prime elezioni della Unione Europea a 25 paesi, dal 1° maggio infatti 10 nuovi paesi ( Polonia, Slovenia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Estonia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Cipro, Malta) si aggiungeranno agli attuali 15.  I cittadini dell'Unione residenti all'estero in uno degli altri paesi della UE, hanno la possibilitą di votare nel paese di residenza per le liste presentate in quel paese, quindi tu potrai votare in Italia per le liste e i candidati Italiani al Parlamento Europeo.

         Per esercitare questo diritto Ź necessario presentare domanda al proprio Comune di residenza su un apposito modulo entro il 15 marzo. Ti  invitiamo pertanto a verificare se hai ricevuto una comunicazione a riguardo dal tuo Comune e in caso contrario a recarti in Comune entro il 15 marzo per presentare la domanda di iscrizione al registro elettorale (a tal fine puoi utilizzare il modulo allegato alla presente lettera).

         In Italia il 13 giugno si voterą anche per le elezioni amministrative, per il rinnovo dei Consigli Comunali e Provinciali.

         Anche in questo caso i cittadini dei paesi dell'Unione Europea potranno esercitare il diritto di voto nel proprio Comune, sempre presentando domanda per l'iscrizione al registro elettorale (presumiamo  sia una unica domanda valida per entrambe le elezioni, ma vale la pena chiedere conferma all'ufficio elettorale del Comune).

         Il diritto di voto Ź un elemento fondamentale dei diritti di cittadinanza e un aspetto importante di partecipazione democratica che la CGIL ritiene vada reso effettivo per tutti coloro che ne hanno diritto ed esteso a tutte/i coloro che risiedono regolarmente in Europa.

         Per questo motivo e constatata la scarsissima informazione relativa al diritto di voto dei cittadini europei, la CGIL di Bologna ha ritenuto utile rivolgersi ai propri iscritti degli altri paesi UE per informarli circa questo loro diritto.

         Per ulteriori  informazioni  puoi rivolgerti  al Centro Lavoratori Stranieri della CGIL BO, via Marconi  69/c tel. 051/6087190 - 6087188 oppure alla tua categoria sindacale di appartenenza.

Fraterni Saluti

                                               La Segreteria

                                            CGIL CdLM  Bologna

 

Bologna, 1 marzo 2004