IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

                         di concerto con il

                      IL MINISTRO DELLA SALUTE

    Visto  l'art.  50,  del  decreto legge 30 settembre 2003, n. 269,

convertito,  con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326,

recante  disposizioni  in  materia  di  monitoraggio  della spesa nel

settore  sanitario  e di appropriatezza delle prescrizioni sanitarie,

e,  in  particolare,  il  comma 2,  il quale dispone che il Ministero

dell'economia  e  delle  finanze,  di concerto con il Ministero della

salute  approva  i  modelli  di  ricettari medici standardizzati e di

ricetta  medica  a  lettura  ottica,  ne  cura la successiva stampa e

distribuzione alle aziende sanitarie locali, alle aziende ospedaliere

e,  ove autorizzati dalle regioni, agli istituti di ricovero e cura a

carattere  scientifico ed ai policlinici universitari, che provvedono

ad  effettuarne la consegna individuale a tutti i medici del Servizio

sanitario   nazionale   abilitati   dalla   regione   ad   effettuare

prescrizioni, da tale momento responsabili della relativa custodia. I

modelli    equivalgono   a   stampati   per   il   fabbisogno   delle

amministrazioni dello Stato;

    Visti  i  commi 3 e 7 del predetto art. 50, i quali dispongono in

ordine alla struttura del modello di ricetta, alla compilazione della

medesima  nonche'  alla  rilevazione  dei dati ivi contenuti all'atto

dell'utilizzazione della stessa;

    Visto l'art. 35 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, e

successive  modificazioni,  recante  norme  in  materia di assistenza

sanitaria  ai  cittadini stranieri non iscritti al Servizio sanitario

nazionale;

    Visto  l'art.  43  del  decreto  del  Presidente della Repubblica

31 agosto  1999,  n.  394,  recanti  norme  in  materia di assistenza

sanitaria  ai  cittadini stranieri non iscritti al Servizio sanitario

nazionale  e,  in particolare, il comma 3 che disciplina le modalita'

di  prescrizione  delle  prestazioni  sanitarie  nei  confronti degli

stranieri privi di permesso di soggiorno;

    Ritenuto  di  prevedere  l'utilizzazione  del medesimo modello di

ricettario   medico  standardizzato  anche  per  la  prescrizione  di

prestazioni sanitarie:

      -   agli   assicurati,   cittadini  italiani  o  stranieri,  di

istituzioni  estere residenti o in temporaneo soggiorno in Italia, il

cui  onere  e'  a  carico  di  istituzioni  estere in base alle norme

comunitarie o altri accordi bilaterali di sicurezza sociale;

      -  al personale navigante, marittimo e dell'aviazione civile il

cui onere e' a carico del Ministero della salute;

    Visto  il  decreto  18 maggio  2004 del Ministero dell'economia e

delle  finanze,  di concerto con il Ministero della salute, attuativo

del  comma 2  del citato art. 50, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale

25 ottobre 2004, n. 251;

    Considerato  che  l'obbligo,  in  capo  al  medico, di apporre il

codice  corrispondente  alla  tipologia  di  esenzione  riconosciuta,

previsto  al  punto  3.1.4.3  del  disciplinare  tecnico  del decreto

18 maggio 2004, era da intendersi come sussistente solo nelle regioni

ove   e'   prevista,   a   carico   dell'assistito,   una   quota  di

compartecipazione  alla  spesa  sanitaria  tranne  nei  casi  in  cui

dall'esenzione   derivino  ulteriori  benefici  per  l'assistito  (ad

esempio  pluriprescrizione,  fornitura gratuita dei farmaci di fascia

C, farmaci per la terapia del dolore);

    Ritenuto  necessario integrare le modalita' di compilazione della

ricetta riportate dal citato decreto 18 maggio 2004 in funzione degli

esiti  dell'applicazione  sperimentale  delle  disposizioni di cui al

citato  art.  50  nelle regioni e province autonome individuate con i

decreti  del  Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con

il  Ministro  della salute, attuativi del comma 6 del citato art. 50,

con esclusivo riferimento ai seguenti aspetti:

      -  le  modalita'  di attribuzione del codice di priorita' delle

prestazioni;

      -  le  modalita'  di identificazione dei soggetti assicurati da

istituzioni estere;

      - l'indicazione di ulteriori elementi informativi sulla matrice

della  ricetta per la prescrizione di prestazioni sanitarie con onere

a   carico  del  Ministero  della  salute,  al  personale  navigante,

marittimo e dell'aviazione civile;

    Ritenuto,   pertanto,   di  aggiornare  il  disciplinare  tecnico

allegato al citato decreto 18 maggio 2004 con il disciplinare tecnico

allegato al presente decreto;

                              Decreta:

                               Art. 1.

Caratteristiche   e   impiego  del  ricettario  per  l'erogazione  di

                        prestazioni sanitarie

      1. La  prescrizione  delle  prestazioni  sanitarie  con onere a

carico  del  Servizio sanitario nazionale presso strutture a gestione

diretta o accreditate e' effettuata esclusivamente mediante l'impiego

di  ricettari  le  cui  caratteristiche sono fissate dal disciplinare

tecnico  allegato  1,  che  costituisce parte integrante del presente

decreto,  nel  quale  vengono  anche  riportate le regole relative al

trattamento  della  ricetta in sede di erogazione della prestazione e

che sostituisce il disciplinare tecnico allegato al decreto 18 maggio

2004 indicato nelle premesse.

    2.  I ricettari di cui al comma 1 sono altresi' utilizzati per le

seguenti prescrizioni:

      a. prescrizioni  delle  prestazioni  sanitarie agli assicurati,

cittadini  italiani  o stranieri, residenti o in temporaneo soggiorno

in  Italia,  il  cui  onere e' a carico di istituzioni estere in base

alle  norme  comunitarie  o  altri  accordi  bilaterali  di sicurezza

sociale;

      b. prescrizioni delle prestazioni sanitarie, con onere a carico

del  Ministero  della  salute,  al  personale  navigante, marittimo e

dell'aviazione civile.

    3.  Le  regioni, in presenza di peculiari esigenze individuate in

ambito locale, ivi comprese quelle attinenti la stampa delle diciture

in  forma  bilingue,  possono richiedere al Ministero dell'economia e

delle  finanze  variazioni  ed  integrazioni  al  modello  di  cui al

comma 1,  purche'  non  venga alterato il contenuto informativo della

ricetta.

 

 

 

 

                               Art. 2.

 Consegna dei ricettari per l'erogazione delle prestazioni sanitarie

      1. Il  Ministero  dell'economia e delle finanze, per il tramite

dell'Istituto  Poligrafico e Zecca dello Stato, cura la distribuzione

dei  ricettari  di  cui all'art. 1, comma 1, nonche' la distribuzione

dei  ricettari  di  cui  al  medesimo  art.  1,  comma 2, lettera b),

mediante  la consegna ai Servizi di assistenza sanitaria al personale

navigante (S.A.S.N.) di Napoli e Genova, che provvedono alla consegna

individuale  a  tutti  i  medici  abilitati ad effettuare le relative

prescrizioni, da tale momento responsabili della relativa custodia.

 

 

 

 

                               Art. 3.

   Compilazione dell'area della ricetta relativa al codice fiscale

      1. In   attesa   della   piena   operativita'  delle  procedure

informatizzate  di  stampa  del  codice  fiscale a barre da parte dei

medici   prescrittori,   nell'apposito   spazio   della  ricetta,  e'

consentito  ai  predetti  medici  di riportare in ăchiaro╚" il codice

fiscale dell'assistito.

 

 

 

 

                               Art. 4.

                     Norma transitoria e finale

      1. Le prescrizioni possono essere effettuate mediante l'impiego

dei  ricettari  attualmente in uso fino ad esaurimento delle relative

scorte.  In  tal  caso la data di nascita e la data di scadenza della

Tessera  europea  di assicurazione malattia (T.E.A.M.) dell'assistito

assicurato  da  istituzioni  straniere sono riportati manualmente sul

verso  della  ricetta.  Nel  medesimo  caso  il  medico  prescrittore

S.A.S.N.  riporta  manualmente  sulla  matrice  della ricetta la data

della    prescrizione    e    l'indicazione    dell'esenzione   dalla

compartecipazione alla spesa.

      Roma, 17 marzo 2008

                 Il Ragioniere generale dello Stato

             del Ministero dell'economia e delle finanze

                               Canzio

 

                      Il Capo del dipartimento

              della qualita' del Ministero della salute

                              De Giuli

 

 

 

 

                                                           Allegato 1

                               INDICE

1. - GLOSSARIO pag.  13

2. - CARATTERISTICHE DEL RICETTARIO pag.  14

  2.1 - Struttura e formato del modulo pag.  14

  2.2- Caratteristiche della matrice pag.  14

  2.3- Caratteristiche della ricetta pag.  15

    2.3.1- Recto della ricetta pag.  15

      2.3.1.1 - Aree della ricetta e relative specifiche pag.  15

      2.3.1.2 - Codice identificativo della ricetta pag.  19

      2.3.1.3 - Specifiche per la stampa pag.  20

    2.3.2- Verso della ricetta pag.  21

    2.3.3- Caratteristiche della carta del modulo pag.  23

  2.4 - Struttura del ricettario pag.  23

    2.4.1- Copertina del ricettario pag.  24

  2.5- Struttura del tagliando adesivo pag.  24

  2.6- Modello aggiuntivo alla ricetta pag.  25

3.- ISTRUZIONE PER LA COMPILAZIONE E L'IMPIEGO DEL MODULO pag.  26

  3.1- Ricetta pag.  26

    3.1.1- Generalita' e indirizzo dell'assistito pag.  26

    3.1.2- Numero    progressivo    della   ricetta   apposto   dalla

farmacia pag.  26

    3.1.3- Spazio  per  autorizzazioni,  annotazioni del farmacista e

firma pag.  26

    3.1.4- Avvertenze  per  la compilazione delle zone destinate alla

lettura ottica pag.  27

      3.1.4.1- Codice dell'assistito pag.  28

      3.1.4.2- Sigla   provincia   e   codice   ASL   di   competenza

dell'assistito pag.  28

      3.1.4.3- Esenzione pag.  29

      3.1.4.4- Tipologia di prescrizione pag.  29

      3.1.4.5- Prescrizioni  farmaceutiche  e  specialistiche: numero

totale pag.  30

      3.1.4.6- Data di compilazione della ricetta pag.  30

      3.1.4.7- Tipo ricetta pag.  30

      3.1.4.8- Priorita' della prescrizione pag.  31

      3.1.4.9- Area bollini delle specialita' medicinali pag.  31

      3.1.4.10- Area per assistenza specialistica pag.  32

      3.1.4.11- Data  di  effettuazione  della  prestazione  e timbro

della struttura erogante pag.  32

      3.1.4.12- Importo ticket pag.  33

      3.1.4.13- Importo    galenici,    diritto    di   chiamata   ed

altro pag.  33

      3.1.4.14- Stampa informatizzata pag.  34

  3.2- Verso della ricetta pag.  34

  3.3- Matrice: istruzioni per la compilazione e l'impiego pag.  35

4.- TAGLIANDO ADESIVO pag.  35

5.- MODULO AGGIUNTIVO DELLA RICETTA pag.  36

6.- MODALITA'   DI  COMPILAZIONE  DELLA  PRESCRIZIONE  PER  CATEGORIE

PARTICOLARI DI ASSISTITI pag.  37

  6.1- Servizi assistenza sanitaria naviganti (SASN) pag.  37

      6.1.1- Ricetta pag.  37

      6.1.2- Verso della ricetta pag.  38

      6.1.3- Matrice pag.  38

  6.2- Straneri temporaneamente presenti in italia (STP) pag.  39

      6.2.1- Ricetta pag.  39

      6.2.2- Matrice pag.  39

7.- SOGGETTI ASSICURATI DA ISTITUZIONI ESTERE pag.  40

  7.1- Ricetta pag.  40

  7.2- Matrice pag.  40

8.- ALLEGATI pag.  41

  8.1- Allegato 1 - Copertina del ricettario SSN pag.  41

  8.2- Allegato    1-bis - copertina    del    ricettario   SSN   con

elementi pag.  42

  8.3- Allegato   1-ter - Legenda   elementi   della   copertina  del

ricettario SSN pag.  43

  8.4- Allegato 2 - MODULO SSN pag.  44

- Allegato 2-bis - MODULO SSN CON ELEMENTI pag.  45

  8.5- Allegato 2-ter - LEGENDA ELEMENTI DEL MODULO SSN pag.  46

  8.6- Allegato 3 - VERSO DELLA RICETTA SSN pag.  47

  8.7- Allegato 3-bis - VERSO DELLA RICETTA SSN CON ELEMENTI pag.  48

  8.8- Allegato  3-ter - LEGENDA  ELEMENTI  DEL  VERSO  DELLA RICETTA

SSN pag.  49

  8.9- Allegato 4 - RICETTA AGGIUNTIVA SSN pag.  50

  8.10- Allegato 4-bis - RICETTA AGGIUNTIVA SSN CON ELEMENTI pag.  51

  8.11- Allegato  4-ter - LEGENDA  ELEMENTI  DELLA RICETTA AGGIUNTIVA

SSN pag.  52

  8.12- Allegato 5 - FILIGRANA DEL MODULO pag.  53

  8.13- Allegato 6 - TAGLIANDO ADESIVO pag.  54

  8.14- Allegato 7 - COPERTINA DEL RICETTARIO SASN pag.  55

  8.15- Allegato    7-bis - COPERTINA   DEL   RICETTARIO   SASN   CON

ELEMENTI pag.  56

  8.16- Allegato   7-ter - LEGENDA   ELEMENTI   DELLA  COPERTINA  DEL

RICETTARIO SASN pag.  57

  8.17- Allegato 8 - MODULO SASN pag.  58

  8.18- Allegato 8-bis - MODULO SASN CON ELEMENTI pag.  59

  8.19- Allegato 8-ter - LEGENDA ELEMENTI DEL MODULO SASN pag.  60

  8.20- Allegato 9 - VERSO DELLA RICETTA SASN pag.  61

  8.21- Allegato     9-bis - VERSO    DELLA    RICETTA    SASN    CON

ELEMENTI pag.  62

  8.22- Allegato  9-ter - LEGENDA  ELEMENTI  DEL  VERSO DELLA RICETTA

SASN pag.  63

  8.23- Allegato 10 - RICETTA AGGIUNTIVA SASN pag.  64

  8.24- Allegato     10-bis - Ricetta     aggiuntiva     SASN     con

elementi pag.  65

  8.25- Allegato  10-ter - Legenda  elementi della ricetta aggiuntiva

SASN pag.  66

  8.26- Allegato  11 - Codici  regioni, province autonome e sedi SASN

ai fini della codifica della ricetta pag.  67

  8.27- Allegato   12 - Codifica   nazionale   delle   condizioni  di

esenzione dalla partecipazione alla spesa pag.  68

 

         ---->  Vedere immagini da pag. 7 a pag. 73   <----