È online integrazionemigranti.gov.it il portale dell’integrazione

Dà accesso diretto a circa ottomila servizi sul territorio dedicati agli immigrati e raccoglie normativa, studi e guide. Creato dal Ministero del Lavoro coinvolgendo amministrazioni locali e associazioni, uno strumento utile a cittadini stranieri, imprese e famiglie

 

Roma, 17 febbraio 2012 - Orientare gli immigrati, ma anche le imprese, le famiglie e gli operatori, tra circa ottomila servizi dedicati all’integrazione in Italia, con una mappa ragionata, costantemente aggiornata e accessibile a tutti.

È l’obiettivo di www.integrazionemigranti.gov.it, il portale creato dal Ministero del Lavoro delle politiche Sociali in collaborazione con i Ministeri dell’Interno, dell’Istruzione e  della Cooperazione e dell’Integrazione con il supporto di Italia Lavoro. Un database creato  coinvolgendo Regioni e amministrazioni locali e dando conto delle iniziative messe in campo dal terzo settore, a cominciare dai circa 600 soggetti iscritti nel Registro Nazionale delle associazioni ed degli enti che svolgono attività a favore degli immigrati.

I servizi sono distinti in base agli assi principali del Piano Nazionale per l’Integrazione, cioè l’apprendimento della lingua italiana, il lavoro, l’alloggio, i servizi essenziali e i minori e le seconde generazioni. E’ presente  anche una sezione dedicata alla mediazione interculturale, che è trasversale a tutti questi settori.

La navigazione è strutturata  per target, ci sono infatti percorsi differenziati per i cittadini stranieri e per i datori di lavoro, ma anche a livello territoriale, in modo da dare supporto immediato a chi cerca un servizio specifico nella provincia in cui vive.
È quindi possibile scoprire, ad esempio,  quali corsi di italiano sono attivi a Roma o a quali sportelli rivolgersi per avere sostegno nella creazione di un’impresa a Milano, il tutto corredato da contatti e mappe dettagliate.

www.integrazionemigranti.gov.it ha anche  una sezione dedicata all’attualità, con aggiornamenti quotidiani, e un’altra che presenta la normativa statale, regionale e comunitaria in materia di integrazione. Raccoglie poi guide su vari argomenti, anche tradotte in più lingue, come il “Manuale d'uso per l'integrazione" del Ministero del Lavoro, la “Guida alla sicurezza nei luoghi di lavoro” dell’Inail o gli opuscoli “InformaSalute” sull’accesso dei cittadini stranieri al Servizio Sanitario Nazionale.

Per chi non ha molta dimestichezza con internet è attivo un help desk telefonico e gratuito gestito dal Formez. Gli operatori di “Linea Amica Immigrazione” rispondono agli utenti in italiano, inglese, francese o spagnolo ( 803001 da numero fisso o 828881 da cellulare) aiutandoli a  navigare nel sito e a trovare le informazione necessarie, ma raccolgono anche suggerimenti per migliorare il servizio.