Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Home  |  Sala Stampa  |  Notizie  |  Alfano: «Merito dell'Italia se per la prima volta l'Europa è scesa in mare»

Notizie

2014 - Ministro Angelino Alfano

06.11.2014

Alfano: «Merito dell'Italia se per la prima volta l'Europa è scesa in mare»

Terrorismo, foreign fighters e immigrazione illegale nel Mediterraneo i temi al centro dei colloqui a Parigi alla riunione dei ministri dell'Interno del G6. «Pronto un intervento legislativo in Italia per contrastare meglio il terrorismo internazionale»

Il ministro Alfano a Parigi al G6Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha partecipato oggi a Parigi, presso la sede del ministero dell’Interno francese, alla riunione dei ministri dell’Interno dei Paesi del G6. Al centro dei lavori i temi della immigrazione illegale nel Mediterraneo, l’attuazione del piano Triton, i temi del terrorismo e il fenomeno dei foreign fighters.

«Noi abbiamo pronto un intervento legislativo in Italia per contrastare meglio il terrorismo internazionale - ha dichiarato Alfano - io sono pronto a portarlo in Consiglio dei ministri perché ritengo che anche l'Italia debba fare la propria parte e noi dobbiamo intervenire su alcuni buchi normativi del nostro sistema e anche attraverso un potenziamento di tutto il nostro assetto di contrasto al terrorismo internazionale. La presidenza italiana, come avevamo annunciato, sta lavorando anche in questa direzione».

Sul tema dell'immigrazione illegale nel Mediterraneo il titolare del Viminale ha affermato che «per la prima volta l'Europa è scesa in mare, è merito di questo semestre di presidenza italiana e di un buon negoziato che ha fatto sì che per la prima volta Frontex schierasse elicotteri e aerei».

«Noi abbiamo speso per Mare Nostrum 114 milioni di euro - ha proseguito - adesso a zero euro noi abbiamo questa operazione europea, perché tutta pagata dalla Unione Europea, dobbiamo sempre più potenziare questo aspetto del presidio alla frontiera e al tempo stesso costruire e creare campi profughi in Africa, dove coloro i quali ritengono di avere diritto all'asilo possono presentare la domanda e poi da lì possono essere smistati equamente in tutti i paesi dell'Europa».





 | Gradimento Icona Invia | Invia Icona Stampa | Stampa Condividi su Google+ Condividi su Facebook Condividi su Twitter  | Condivisione RSS | RSS
Ministero dell'Interno