Date: 12:49 PM 7/25/01 +0200

From: azad

Subject: GENOVA: SOLIDARIETA' ANCHE DALLA TURCHIA

 

 

Traduciamo dal quotidiano TURKISH DAILY NEWS di oggi il comunicato dell'Associazione turca diritti umani (IHD) sui fatti di Genova. Segue il testo originale in inglese.

(Il comunicato Ć incorso nell'errore, comune in Europa all'indomani delle aggressioni di polizia, di contare due morti invece di uno).

E' significativa questa condanna, proveniente dall'inferno turco, come Ć significativo che fra le prime proteste dinanzi alle sedi consolari italiane sia stata quella organizzata dal sindacato turco a base kurda KESK a Istanbul.

Chi avrebbe mai detto che proprio dalla Turchia un giorno avremmo avuto bisogno di solidarietł?

Ma del resto, Genova in quei giorni somigliava a Diyarbakir...

(D.F.)

 

L'ASSOCIAZIONE TURCA PER I DIRITTI UMANI (IHD) CONDANNA LE AGGRESSIONI MORTALI A GENOVA

 

Oltre a numerosi feriti, le forze di sicurezza italiane hanno ucciso due delle persone che protestavano contro la globalizzazione nel corso del vertice del G-8 a Genova, in Italia. Le immagini delle incursioni condotte dalle forze di sicurezza italiane nell'edificio in cui alloggiavano i contestatori lasciano esterrefatti.

L'Italia, un paese che si definisce democratico, ha chiaramente mostrato di non tollerare l'esercizio di uno dei piŁ elementari diritti umani. Era stato dichiarato infatti lo stato di emergenza e in varie parti della cittł erano stati installati dei missili. Tutto questo fa pensare ai preparativi per una guerra: una guerra scatenata contro coloro che denunciano la fame, e tesa ad incoraggiare i profitti dei capitalisti.

Coloro che difendono i diritti umani, in ogni parte del mondo, si batteranno sempre contro i maltrattamenti inflitti ad esseri umani. Le aggressioni contro coloro che protestavano a Genova sono inaccettabili, e dimostrano che i piŁ elementari diritti umani sono in pericolo persino nel cuore d'Europa.

L'IHD ritiene che la globalizzazione incoraggia le violazioni dei diritti dell'uomo, ed anzi i fatti di Genova dimostrano che essa Ć essenzialmente un attacco allo stesso diritto alla vita. Per queste ragioni noi sosteniamo le iniziative contro la globalizzazione, e chiamiamo tutto il mondo a condannare i crudeli incidenti di Genova.

Come Associazione per i diritti umani noni rivendichiamo che ovunque nel mondo le forze di sicurezza siano disarmate allorchĆ intervengono in occasione di proteste pubbliche.

 

(Dal Turkish Daily News, quotidiano turco in lingua inglese, 25 luglio 2001)

 

Human Rights Association condemns deaths in Genoa

 

Among the many injured, two people protesting globalization during the G-8 summit in Genoa, Italy have been killed by Italian security forces. Pictures from the raids conducted by Italian security forces in the building the protestors have been staying in are also shocking.

Italy, who claims to be a "democracy," obviously can not tolerate the exercising of one of the most basic rights. A state of martial law has been declared and missiles have been placed in various parts of the city. This seems to be more like preparation for war, to fight the people trying to voice their hunger and to encourage the profits of capitalists.

Defenders of human rights, no matter where in the world, will always struggle against pain inflicted on fellow humans. The attacks on protestors in Genoa are unacceptable and are proof that basic human rights are in danger even in the middle of Europe.

The Human Rights Association (IHD) believes that globalization increases infringements of human rights. Genoa made it obvious that globalization is mainly an attack on our right to live. Thus, we support activities against globalization and call out to the world to condemn the vicious occurrences in Genoa.

As the IHD, we demand security forces intervening in public protests all throughout the world to disarm.

(Ankara - Turkish Daily News )