Date: 6:43 PM 7/27/01 +0200

From: senzaconfine

Subject: SABATO ALLE 18 SIT-IN AL MINISTERO DELL'INGIUSTIZIA

 

SABATO 28 ALLE ORE 18 A ROMA

TUTTI IN VIA ARENULA

DAVANTI AL MINISTERO DELL'INGIUSTIZIA!

 

Ritorneranno stanotte alcune avvocate romane che in questi giorni a Genova hanno seguito senza tregua, fra carceri e tribunali, questure e prefetture, il percorso sanguinoso della detenzione, tortura ed espulsione di centinaia di giovani italiani e stranieri.

 

Con loro e con altri avvocati, rappresentativi dell'ufficio legale del Genoa Social Forum, domani sera andremo davanti a via Arenula, e dobbiamo essere in tanti e tante

- per raccontare, testimoniare, denunciare la lacerazione della democrazia e dello stato di diritto avvenuta a Genova,

- per rivendicare la liberazione immediata di tutti gli arrestati,

- per esigere lo scioglimento del famigerato Gruppo Operativo Mobile (GOM) del ministero della Giustizia che ha gestito le violenze sugli arrestati a Genova Bolzaneto.

 

L'iniziativa Ć stata proposta ieri dai Cobas e dal Coordinamento romano di lotta per la casa nella grande assemblea riunita nel Csa Ex-Snia. L'assemblea l'ha fatta propria, ma ora sta a ciascuno/a di noi, nel breve arco di una giornata, inventare le forme piŁ creative della protesta di domani. Fili spinati, catene, ceppi e manette di plastica o di carta, coinvolgimento di attori e teatranti (ma anche di parlamentari, intellettuali, altri artisti), cartelli, volantini, striscioni, registrazioni, spettacolazioni... perchĆ la manifestazione parli, gridi e comunichi nel linguaggio non solo delle parole, ma dei suoni e delle immagini.

 

Cosô vediamo questo appuntamento noi di Azad, di Senzaconfine e del Villaggio globale. Senza affatto archiviare il lutto e la rabbia, incancellabili e brucianti, per la morte di Carlo Giuliani e le violenze; ma cercando anche di comunicare alla cittł e alla stampa le ragioni della contestazione del G8, e la gioia di averle scoperte condivise fra tanti e tante, nonostante e contro le violenze di stato.

 

Si proseguirł poi con l'incontro con giuristi, avvocati e testimoni nella Scuola occupata di via dei Sabelli lunedô dalle 16 alle 20.

 

Si Ć deciso anche di proporre alle Ong che si battono contro la globalizzazione economica una serata di confronto e informazione scritta, parlata e audiovisuale, sui fatti e misfatti degli Otto Grandi, sabato 4 agosto in piazza Campo dei Fiori. Per rompere il cerchio, grande ma limitato, di coloro che si interrogano giustamente sulle risposte alla repressione; per riprendere il filo dei contenuti e delle pratiche di lotta alla globalizzazione di cui parlavano in un recente intervento i Sem-Terra brasiliani. Oltre Genova, cominciando anche a immaginare uno scenario di contestazione e proposta per il vertice Fao sull'alimentazione il 10 novembre a Roma.

 

Associazioni Senzaconfine e Azad, Csioa Villaggio globale