Date: 5:06 PM 9/12/01 +0200

From: azad

Subject: QUANDO ESISTERE E' RESISTERE - Il 14/9 ore 21 testimoni

 

LA GINESTRA CALPESTATA

 

(QUANDO ESISTERE E' RESISTERE)

 

 

 

VENERDI' 14 SETTEMBRE DALLE ORE 21

 

PRESSO LA FESTA DI LIBERAZIONE A ROMA (CASTEL S. ANGELO)

 

NELLO SPAZIO DONNA "LE GINESTRE"

 

SERATA DI CONTROINFORMAZIONE

 

SUL KURDISTAN E LA TURCHIA

 

TESTIMONIANZE IN VIDEO E IN VOCE DELLE DELEGAZIONI DI AGOSTO-SETTEMBRE NEI LUOGHI DELLA REPRESSIONE E DELLA RESISTENZA DI UN POPOLO CHE RIVENDICA IL DIRITTO DI ESISTERE, E NEI LUOGHI DELL'ESTREMO SACRIFICIO DEI PRIGIONIERI.

 

Partecipano:

 

Simona Forconi, Grazia Cecconi, Filippo La Mancusa,

 

Maurizio Di Loreti, Gabriella Stramaccioni

 

(delle recenti delegazioni italiane in Turchia e in Kurdistan)

 

Dino Frisullo per l'associazione Azad

 

Una rappresentante dell'Ufficio d'informazione del Kurdistan in Italia (Uiki)

 

Walter De Cesaris, ex deputato

 

Conclude Elettra Deiana, deputata del Prc

 

 

 

IN COLLABORAZIONE CON :

 

UFFICIO INFORMAZIONI DEL KURDISTAN IN ITALIA,

 

AZAD (ASSOCIAZIONE PER LA LIBERTA' DEL POPOLO KURDO)

 

CENTRO CULTURALE AUTOGESTITO ARARAT

 

Cibi kurdi, musica, libri e materiale informativo

 

 

 

La resistenza Ź la vetta d’un monte interiore

 

Ź l’immobilitą del terremoto

 

ha radici profonde come il platano

 

luci cangianti come lo smeraldo…

 

    (Ayse Hulya Ozzumrut, nata nel '60 ad Antep, condannata all'ergastolo nell'81 dopo l'assassinio di suo marito)

 

    Aspetterė

 

che si dissolvano le nevi

 

    Aspetterė

 

finché si sciolgano i ghiacciai

 

finché la terra palpiti di gioia

 

    Aspetterė

 

finché l’amore scalerą le montagne…

 

(Cemile Cakir, nata nel '58 a Erzurum, imprigionata e torturata negli anni '80)