Date: 6:38 PM 10/30/01 +0100

From: senzaconfine

Subject: Gli immigrati pakistani contro la strage di Bahawalpur

 

SENZACONFINE

 

Associazione di volontariato antirazzista e luogo d'incontro multicolore

 

Nuova sede in via di Monte Testaccio 23, 00154 Roma - Rif. provv. tel 06.57302933 - 339.6504639, fax 06.57305132

 

 

ATTENTATO IN PAKISTAN:

 

LA SOLIDARIETA' DEI PAKISTANI IN ITALIA

 

Subito dopo la strage di cristiani in Pakistan Mohamed Shabir Khan, presidente della comunitą pakistana in Italia, ha inviato un messaggio di solidarietą alla sua ambasciata e, per le vittime, a padre Francis, responsabile della comunitą cristiana di Bahawalpur e corrispondente di Radio Vaticana. Ne ha parlato nel convegno su "Illibertą duratura: il ddl Bossi-Fini", organizzato domenica scorsa a Roma dal Migrants' social Forum.

 

Nel messaggio Shabir Khan afferma "la profonda tristezza e indignazione di tutti i lavoratori pakistani in Italia, nella quasi totalitą di religione musulmana, per l'offesa sanguinosa alla stessa convivenza pacifica di fedi e culture che noi rivendichiamo in Italia e in Europa, e che Ź il contrario di ogni fondamentalismo". Shabir Khan ha anche auspicato la fine dei bombardamenti in Afghanistan e della guerra, "terreno di coltura di quello che rischia di diventare un conflitto di religioni".

 

(30.10.01)