Date: 3:06 PM 12/10/01 +0100

From: azad

Subject: DELEGAZIONE ITALIANA A ISTANBUL

 

10 DICEMBRE, GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI:

DA OGGI AD ISTANBUL UNA DELEGAZIONE ITALIANA

 

E' partita oggi per Istanbul una delegazione italiana che, in un calendario di tre giorni fitto d'incontri con le organizzazioni di difesa dei diritti umani, verificherą la situazione nella metropoli turca dopo i raid di polizia nel quartiere di Armutlu, dove Ź stato stroncato lo sciopero della fame di solidarietą con i detenuti, e poi in tutte le sedi del partito Hadep e degli organismi culturali kurdi.

 

Della delegazione fanno parte tre giuristi fiorentini, il docente di Sociologia del diritto Emilio Santoro e Monia Coralli e Alessio Scandurra, tutti esponenti del centro di documentazione su carcere, devianza e marginalitą "Altro diritto"; il sindacalista Cgil di Alessandria Antonio Olivieri, le fotografe Grazia Cecconi e Mara Mayer, e Claudio Pedretti, impegnato a Firenze in un progetto di sostegno delle famiglie dei detenuti politici.

 

Al professor Santoro, cosď come in precedenza all'altro giurista fiorentino ed ex direttore dell'amministrazione penitenziaria Alessandro Margara, il consolato italiano ha comunicato il rifiuto del ministero della Giustizia turco di consentire un incontro con i rappresentanti dei detenuti nelle carceri d'isolamento di "tipo F". La testimonianza della situazione carceraria verrą comunque dagli incontri in programma con i familiari dei detenuti e le organizzazioni degli avvocati e dei medici, che rifiutano di prestarsi all'alimentazione forzata degli scioperanti della fame.

 

La visita coincide peraltro con le iniziative programmate dall'Associazione turca diritti umani (Ihd) in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell'uomo del 10 dicembre. La delegazione cercherą di approfondire anche le ragioni e le modalitą dell'esodo dei profughi dalla Turchia e la situazione in cui versano i richiedenti asilo respinti da molti paesi europei, e ultimamente anche dall'Italia.

 

Gli osservatori italiani riferiranno alla stampa al ritorno nei due aeroporti di Fiumicino e Malpensa, mercoledď 12 dicembre.

 

 

 

 

Per contatti con la delegazione: 335.7564743 - 328.3245816 - 340.2282570 - 338.8793483