Date: 4:25 PM 2/23/02 +0100

From: senzaconfine

Subject: Contro le deportazioni in Sicilia, contro la pulizia et

 

SENZACONFINE

 

Associazione di volontariato antirazzista e luogo d'incontro multicolore

 

Nuova sede in via di Monte Testaccio 23, 00154 Roma - Rif. provv. tel 06.57302933 - 339.6504639, fax 06.57305132

 

E-mail <mailto:senzaconfine@hotmail.com>senzaconfine@hotmail.com, <mailto:senzaconfine@libero.it>senzaconfine@libero.it

 

COMUNICATO STAMPA

 

APPENA SBARCATI, GIA' DEPORTATI I PROFUGHI DI CATANIA

 

"Cosa saranno mai dodici ore di viaggio per chi Ć in mare da quaranta giorni?": con questa motivazione oggi tutti i 373 stranieri sbarcati stamane a Catania , in grande maggioranza srilankesi e molti appartenenti all'etnia perseguitata tamil, sono stati caricati sugli autobus a poche ore dallo sbarco e deportati verso Crotone o altre destinazioni ancora piŁ lontane.

 

Alcuni dei profughi sono stati caricati quasi di peso e tre sono stati dimessi dall'ospedale dove erano stati ricoverati, denutriti e disidratati.

 

Non hanno potuto raggiungerli i familiari di alcuni di loro residenti in Sicilia, dove vive la piŁ forte concentrazione di srilankesi e tamil in Italia, e non hanno potuto avvicinarli i rappresentanti delle organizzazioni (il Catania Social Forum, Attac, Azad, l'Arci, i Cobas, il Prc e il Pdci) che intendevano offrire loro un primo orientamento anche con l'ausilio di avvocati e interpreti.

 

La partenza Ć avvenuta prima di qualunque identificazione, dunque nella totale incertezza giuridica circa la situazione degli sbarcati. Visti i precedenti tentativi di negazione generalizzata dell'asilo e di rimpatrio forzoso di profughi kurdi (da Lecce) e srilankesi (da Crotone), per ora faticosamente sventati, e vista la recente "scoperta" di un gruppo di cento profughi irakeni illegalmente detenuti da venti giorni nel campo di Borgo Mezzanone (Foggia), c'Ć ragione di temere per la sorte dei protagonisti di questo nuovo capitolo dell'esodo in corso.

 

Ne esce comunque rafforzata la necessitł di un intervento della Corte europea per i diritti umani, alla quale si sono gił rivolti i giuristi dell'Asgi, per ricordare al governo italiano i suoi doveri in materia di asilo.

 

(Dino Frisullo - 23.2.02)

 

 

ROMA MIGRANTS' SOCIAL FORUM

 

OGGI ALL'ESQUILINO CONFERENZA STAMPA E ASSEMBLEA

 

CONTRO LA "PULIZIA ETNICA"

 

La popolazione del quartiere Esquilino e la stampa romana sono invitate alla conferenza stampa e alla successiva assemblea popolare che si terranno oggi dalle 17 alle 19 nel quartiere Esquilino, in via Guglielmo Pepe davanti al teatro Ambra Iovinelli, per denunciare le irruzioni, le perquisizioni senza mandato, i rastrellamenti, gli arresti e le deportazioni che nelle ultime settimane stanno spargendo il terrore fra i lavoratori stranieri a Roma, configurandosi come una vera e propria campagna di pulizia etnica specialmente nei quartieri Esquilino e Prenestino.

 

Sarł illustrato l'esposto-denuncia indirizzato alla magistratura contro le modalitł delle operazioni di polizia, illegittime sotto molti aspetti e spesso condotte in violazione di diritti fondamentali delle persone interessate.

 

L'iniziativa Ć promossa dal Migrants' Social Forum di Roma e da molte associazioni anrirazziste e comunitł di immigrati che aderiscono al Social Forum. Un documento di protesta Ć stato diffuso nei giorni scorsi anche dalla segreteria Cgil della zona Roma centro.

 

Roma, 23.2.02 - Info: 339.6504639 - 335.7375176