Date: 2:34 PM 9/14/98 +0200

From: Sergio Briguglio

Subject: legge immigrazione

 

Cari amici,

vi mando il testo della lettera inviata ai vari ministri dalle

associazioni. Non sembra che da parte dei destinatari la si tenga in gran

conto, dato che dobbiamo apprendere dalla radio quali saranno i contenuti

del decreto flussi (e del provvedimento di regolarizzazione associato). In

questi momenti, purtroppo, e' necessario mantenere il controllo del

linguaggio e delle affermazioni, che' altrimenti finirebbero per averne un

danno gli immigrati. Si tratta quindi di blandire i ministri competenti

(perdonatemi l'esagerazione) con argomenti del tipo: "non finiamo di

stupirci della vostra lungimiranza, permettendoci solo di implorare - se

questo non vi arreca fastidi eccessivi - che anche la classica foto,

modello Brigate Rosse, con la copia del giornale del 26 marzo '98, davanti

al Colosseo, sia considerata prova sufficiente della presenza in Italia

dell'immigrato, anche in mancanza di una dichiarazione giurata del capo

della Polizia".

 

A presto

sergio briguglio

 

 

--------------------

 

 

Alla cortese Attenzione degli On. Ministri

 

Livia Turco

Giorgio Napolitano

Lamberto Dini

Rosy Bindi

Tiziano Treu

Luigi Berlinguer

 

A nome delied

 

 

 

Carissimo,

                         non vedo il testo della lettera.

 

            Condivido, come al solito, i tuoi "sentimenti": anche il Corriere della

Sera riporta ampiamente la notizia della sanatoria, che mi ha fatto

ritornare alla mente i tanti problemi del passato in ordine alla prova di

presenza. Il 6 marzo '98 si Ź definitivamente conclusa una vicenda

riguardante la santoria numero uno (l. n. 943/86) oggetto di sentenza a me

favorevole del TAR ma impugnata dalla Questura di Milano che ha sempre

sostenuto, insieme al Ministero dell'interno, naturalmente, la necessitą di

essere presenti il fatidico giorno del 27 gennaio 1987, non anche prima,

sia ben chiaro, ma quel preciso giorno. Lo straniero in questione, presente

in Italia prima di tale data, il 27 gennaio si trovava all'estero, il

ricorso al TAR Ź del 25.10.1988; la sentenza del Consiglio di Stato Ź del 6

marzo 1998; l'Amministrazione Ź stata condannata a pagare le spese (L.

2.000.000).

 

            C'Ź sempre speranza: mi immagino gią i giuristi vicini al "potere" alle

prese con la circolare (cosď dice il Corriere della Sera), dovendosi

discettare sulla validitą, ai fini della santoria, del biglietto del tram o

del treno, della ricevuta della lavanderia (incredibile, poichŹ gli

stranieri non si lavano), della contravvenzione stradale (questa sď

credibile, gli stranieri delinquendo o comunque contravvenendo alle regole).

 

            Un caro saluto