Date: 4:24 PM 11/19/99 +0100

From: Sergio Briguglio

Subject: da Milano

 

Cari amici,

giro il messaggio arrivato da Milano, scusandomi con chi l'avesse gia'

ricevuto.

Cordiali saluti

sergio briguglio

 

p.s.: sul mio sito, alla pagina (provvisoria)

http://briguglio.frascati.enea.it/immigrazione-e-asilo/1999/novembre/

potrete trovare la versione ufficiale del Regolamento di attuazione,

inviatami da Fredo Olivero.

 

 

---------------------

 

>From: "Massimo Minelli - Consorzio Farsi Prossimo" <info@farsiprossimo.it>

>To: <briguglio@frascati.enea.it>

>Subject: I: MANCATO RINNOVO PS PER PROT. TEMPORANEA

>Date: Fri, 19 Nov 1999 12:44:30 +0100

>MIME-Version: 1.0

>X-Priority: 3

>X-MSMail-Priority: Normal

>X-MimeOLE: Produced By Microsoft MimeOLE V5.00.2314.1300

>

>      ----- Original Message -----  From: Guanci

>Carmine<mailto:info@farsiprossimo.it>- Consorzio Farsi Prossimo  To:

><mailto:rrambaldi@caritasitaliana.it>roberto rambaldi  Sent: Friday,

>November 19, 1999 12:42 PM Subject: MANCATO RINNOVO PS PER PROT.

>TEMPORANEA

>  Con la presente ti informo di una gravissima  situazione venutasi a

>creare con la Questura di Milano : alcuni richiedenti asilo accolti presso

>le nostre  strutture avevano ricevuto il diniego dello status e, dopo

>molte traversie,  erano entrati in possesso di un PS per MOTIVI UMANITARI

>e/o STRAORDINARI (la  dizione varia da caso a caso) che autorizzava al

>lavoro. Tale concessione Ź  stata resa possibile dal fatto che la

>Commissione Centrale sul diniego aveva  scritto : " si consiglia il

>rilascio del PS per motivi umanitari estendibile al  lavoro ed allo

>studio." Alle persone da noi seguite NON E' STATO RILASIATO  TITOLO DI

>VIAGGIO, quindi sono sprovvisti di doc. d'identitą nel caso in cui non

>possedessero il passaporto o questo fosse nel frattempo scaduto.  Alcuni

>di loro hanno trovato un regolare lavoro e,  in questi giorni, si sono

>presentati in Questura per il rinnovo del PS che aveva  generalmente la

>durata di 1 anno. La Questura di Milano ha RICHIESTO IL  PASSAPORTO PER

>RINNOVARE IL PS, rifiutandosi di prendere in considerazione il  fatto che

>la persona in oggetto aveva precedentemente richiesto lo status di

>rifugiato e che (ovviamente) ha seri problemi a presentarsi alla propria

>ambasciata/consolato. La questione relativa ai PS per protezione

>temporanea NON E' REGOLATA da una normativa ad hoc pertanto siamo in

>difficoltą  nell'affermare il diritto di ottenere un rinnovo del PS con lo

>stesso motivo o,  nel caso di lavoratori, per lavoro subordinato (che in

>assenza di un titolo di  viaggio potrebbe comunque creare dei problemi al

>successivo  rinnovo). La questione riguarda sicuramente curdi turchi,

>curdi iracheni, ucraini, kossovari, cittadini della sierra leone,

>burundesi.   Chiediamo un parere in merito ed un confronto con  la realtą

>della Vs. Questura al fine di procedere all'elaborazione di un  documento

>e ad un'azione pubblica nei confronti delle autoritą  preposte.

>