Date: 11:11 AM 3/7/01 +0100

From: Sergio Briguglio

Subject: ddl asilo al Senato

 

Cari amici,

il ddl asilo e' stato approvato stamattina - se capisco bene quanto mi viene comunicato dalla collaboratrice di Rosanna Moroni - dalla Camera.

 

Nella seduta di ieri siera arrivati - facendo quasi mezzanotte - ad approvare tutti gli articoli, nella forma che potete trovare alla pagina di marzo 2001 del mio sito (me l'ha mandata Paolo Bonetti, che ringrazio). Stamattina dovrebbero aver votato ilprovvedimento nel suo complesso.

 

Il testo passa ora al Senato. L'ACNUR sta sollecitando il Presidente Mancino e i capi-gruppo perche' si riesca ad approvare il ddl prima dello scioglimento delle Camere. Vari senatori sensibili sono stati allertati e mi risulta che si stiano muovendo perche' questo succeda. E' impossibile ovviamente fare pronostici.

 

La scorciatoia potrebbe consistere nel chiedere ed ottenere la sede deliberante in Commissione affari costituzionali (il ddl potrebbe evitare cosi' il passaggio in aula). "Per far ciś" - cito Bonetti - "si dovrebbero applicare gli artt. 35 e 37 del regolamento del Senato: l'assegnazione del ddl in sede deliberante puś avvenire o all'inizio o dopo l'assegnazione in sede referente, cioĆ rispettivamente soltanto su decisione del Presidente del Senato (comunicato all'assemblea, cioĆ comunicato nella seduta di mercoledô) oppure su richiesta UNANIME della Commissione e con l'assenso del Governo, salvo che la Commissione bilancio abbia espresso parere contrario sulla sussistenza della copertura finanziaria degli oneri previsti dalla legge."

 

E' improbabile che l'unanimita' si possa ottenere (ieri AN e FI hanno dichiarato che avrebbero votato contro il ddl). Salvo ripensamenti, la decisione e' allora in mano a Mancino.

 

Mi auguro che tutti gli organismi (CIR, Caritas, Migrantes, Comunita' di Sant'Egidio, Sindacati, etc.) che possono farsi sentire da Mancino lo facciano IMMEDIATAMENTE.

 

Cordiali saluti

sergio briguglio