Servizio per i problemi dei lavoratori immigrati extracomunitari e delle loro famiglie

CIRCOLARE N. 89/2000

Prot. n. 6636 del 14 dicembre 2000

 

DIREZIONE GENERALE PER L’IMPIEGO
SERVIZIO PER I PROBLEMI DEI LAVORATORI
IMMIGRATI EXTRACOMUNITARI E DELLE LORO FAMIGLIE

OGGETTO : Modifica Circolare 72/2000 - Programmazione flussi per l'anno 2000 D.P.C.M. 8.2.2000. Quote destinate al lavoro autonomo.

Alle Direzioni  Regionali   e Provinciali del lavoro
- Settore Politiche
- Servizio Ispezioni
LORO SEDI

Alla Provincia Autonoma di Trento - Dip.to Servizi Sociali -
Servizio Lavoro
TRENTO

Alla Provincia Autonoma di Bolzano - Ass.to Affari Sociali e Sanitę -
Rip. 19 - Lavoro - Uff.  Lavoro
BOLZANO

Alla Agenzia Regionale del Lavoro  Friuli Venezia Giulia
Servizio Programmazione Studi e Ricerche.
TRIESTE

Alla Regione Siciliana
Ass.to Reg.le al Lavoro e
alla P.S. U.R.L.M.O.
Ufficio Speciale Collocamento  dello Spettacolo
PALERMO

Alla Direzione Generale per l'Impiego - Segreteria
Collocamento Spettacolo
Via Fornovo, 8
00193  R O M A

e, p.c.
Agli Assessorati Regionali del lavoro
LORO SEDI

Agli Assessorati Provinciali del lavoro
LORO SEDI

Al Ministero degli Affari Esteri
Gabinetto dell'On.le Ministro
Piazza della Farnesina
R O M A

Al Ministero dell'Interno
Gabinetto dell'On.le Ministro
Piazza del Viminale 
R O M A

    A modifica della circolare n. 72 del 27 ottobre relativa a n. 3000 ingressi per lavoro previsti esclusivamente per i lavoratori di nazionalitę rumena, considerate le pressanti richieste per lavoro autonomo e di conversione ai sensi dell’art. 39 comma 7 del D.P.R. 394/99, si dispone lo storno di n. 500 ingressi dalla quota di n. 3000 ingressi Rumeni. Pertanto, la restante quota Ë quantificata in n. 2500 ingressi.

    I 500 ingressi defalcati vengono ridestinati al lavoro autonomo e alle conversioni di permessi di soggiorno, diversi da quelli che consentono l’esercizio di attivitę lavorativa, ai sensi dell’art. 39 comma 7 del D.P.R. 394/99, per i lavoratori di altre nazionalitę, non appartenenti all’Unione Europea.

    Tale destinazione si riferisce esclusivamente alle giacenze di richieste di dichiarazione di disponibilitę del posto in quota esistenti presso il Servizio per i problemi dei lavoratori extracomunitari e delle loro famiglie.

 

                                                                                FIRMATO

                                                                   IL DIRETTORE GENERALE

                                                                             Daniela Carlę