COMUNICATO STAMPA

 

ROMA: AL VIA UNA CAMPAGNA CITTADINA PER IL DIRITTO DI VOTO ATTIVO E PASSIVO DEI CITTADINI IMMIGRATI ALLE ELEZIONI COMUNALI E MUNICIPALI

 

 

E‚ stata inaugurata ieri a Roma, a Palazzo Valentini, una campagna cittadina per l‚introduzione del diritto di voto per i cittadini stranieri alle elezioni comunali e municipali. L‚iniziativa, promossa da un largo gruppo di organizzazioni di migranti e antirazziste, da Arci Roma a Senza confine, da Lunaria alla Fcei, dal Comitato immigrati al NODI, dalla Comunitą di S. Egidio alla CGIL, da Pax Christi ad Antigone, da Action alla Fondazione Astalli alle RDB e molte altre, ha visto la partecipazione di circa 80 persone.

 

„Le politiche sull‚immigrazione debbano essere indirizzate all‚inserimento sociale degli immigrati  e tendere alla piĚ ampia partecipazione democratica di tutte le persone che fanno parte della comunitą cittadina Ų hanno spiegato i promotori dell‚iniziativa-  indipendentemente dalla loro provenienza. Occorre mutare il segno delle politiche migratorie e sull‚immigrazione, abbandonando le prioritą sicuritarie e privilegiando i diritti delle persone.š

 

I promotori hanno evidenziato che la campagna cittadina ha come obiettivo finale l‚approvazione di una legge nazionale che, attraverso la ratifica del capitolo C della Convenzione di Strasburgo, introduca l‚elettorato attivo e passivo alle elezioni comunali e municipali in tutto il territorio italiano.

 

La consapevolezza della difficoltą di arrivare in tempi brevi all‚approvazione di una legge nazionale, ha spinto le associazioni romane a promuovere dal basso una campagna che solleciti il comune di Roma ad affiancare altri comuni (Ancona, Genova, Brescia, Venezia) e a schierarsi in modo deciso con chi vuole la garanzia piena dei diritti di cittadinanza per tutte le donne e gli uomini che risiedono in un determinato territorio.

 

Questi i punti qualificanti delle due delibere di iniziativa popolare:

 

- l‚introduzione del diritto di elettorato attivo e passivo per il Consiglio Comunale per i cittadini stranieri non comunitari che abbiano compiuto il 18 anno di etą residenti nel territorio comunale;

 

- la predisposizione di una apposita lista elettorale di elettori stranieri, elaborata sulla base dei dati rilevati dai servizi anagrafici, per rendere effettivo tale diritto, costituita e aggiornata d‚ufficio;

 

- la richiesta al Sindaco e al Consiglio Comunale di proporre una modifica dello Statuto Comunale al fine di ampliare l‚elettorato attivo e passivo ai cittadini stranieri non comunitari e apolidi residenti nel Comune di Roma secondo i principi sopra elencati.

 

- la richiesta al Consiglio Comunale di Roma di un impegno a sollecitare il Governo e il Parlamento ad approvare una legge nazionale per la garanzia del diritto di voto attivo e passivo ai cittadini stranieri non comunitari in tutto il territorio nazionale.

 

A partire dalla prossima settimana verrą avviata la raccolta di firme nelle principali feste cittadine e presso le organizzazioni promotrici. Il comitato promotore invita tutte e tutti a partecipare alla prossima riunione che si terrą martedď 19 luglio alle ore 19,00 presso la sede di Senzaconfine.

 

Per informazioni  e adesioni: votoimmigratiroma@yahoo.it

 

COMITATO PROMOTORE

 

Associazioni: Antigone, Arci Roma, Attac Roma, Lunaria, Progetto diritti, Rdb, Senzaconfine, Servizio Rifugiati e Migranti Fcei Roma, ICS, Comunitą S. Egidio, Comitato Immigrati in Italia, Comitato Immigrati Roma, Bashani Sriti (Bangladesh), Action, Dhuumcatu, Centro Astalli, Associazione Giuristi Democratici, OMCVI Ų Donne Capoverdiane, Acrobax, Csoa Vittorio Occupato di Ostia, Casa dei diritti sociali Focus, Pax Christi Roma, ADBI (Donne brasiliane), Associazione culturale Piero Bruno, NO.DI., Carta, Chiama l‚Africa, Associazione Illiria, Associazione Mediterranea, Casa delle culture, Ass. LIPA Ų Donne slave del Sud, CGIL di Roma e Lazio; Ass. Griot, Ass. Lavoratori Pakistani in Italia, Medici contro la tortura, Confederazione Cobas;

 

Singoli: Andrés Barreto (Comitato Immigrati in Italia), Vincenzo Bellini (RDB), Claudio Graziano (Arci Roma), Daria Pozzi (Attac Roma), Fabio Marcelli (Giuristi Democratici), Alessia Montuori (Senzaconfine), Grazia Naletto (Lunaria), Gennaro Santoro (Antigone), Virginia Valente (Progetto diritti), Hamadi Zribi (Responsabile Immigrazione Prc Roma), Militetzegga Zerziohannes, Simona Sinopoli (Avvocato), Aziz Darif (Consigliere Straniero Aggiunto in Campidoglio), Susanna Serpe, Shabir Khan (Ass. Lavoratori pakistani in Italia), Gerardo Mastrodomenico, Saleh Bassam, Maurizio Musolino (responsabile naz. Immigrazione PDCI), Hamidovic Nedzad (Presidente Coop. Roma Bosnia Erzegovina Onlus), Hamidovic Esma (Vice Presidente Consulta Immigrazione Municipio XI), Mario Angelelli (Avvocato), Arturo Salerni (Avvocato), Aziz Khan (Bashani Sriti Ų Bangladesh); Annamaria Rivera (Antropologa), Filippo Miraglia (Responsabile Immigrazione Nazionale ARCI), Alberto Giustini (Presidente Arci Roma), Eugenio Melandri (coordinatore Chiama l‚Africa), Simonetta Crisci (Avvocato), Luci Zuvela (LIPA); Vladimir Kosturi (Associazione Illiria), Pilar Saravia (UIL Roma), Alfonso Perrotta (dipendente Comune di Roma), Pierluigi Sullo (Carta), Patrizia Pellini, Roberta Fantozzi (Responsabile naz. immigrazione PRC), Tiziana La Torre (ARCI di Roma), Alfredo Zolla (CGIL Roma-Lazio); Cecilia Taranto (Segreteria CGIL Roma-Lazio); Franco Dore (Segreteria UIL Roma-Lazio); Ettore Zerbino (Medici contro la tortura), Walter Schiavella (Segretario Generale CGIL Roma e Lazio); Massimiliano Taggi (Presidente Ass. Ex-Lavanderia)

 

Prime adesioni:

 

Loredana De Petris (Deputata Verdi), Paolo Cento (Deputato Verdi), Nando Simeone (Vice Presidente del Consiglio Provinciale), Francesco Martone (Senatore indipendente PRC), Giovanni Russospena (Deputato PRC), Carlo Leoni (Deputato DS), Ivano Peduzzi (Capogruppo PRC Regione Lazio), Silvana Pisa (Deputata DS), Alessio D‚Amato (Consigliere PDCI Regione Lazio), Maurizio Fabbri (Capogruppo PRC Consiglio provinciale), Carla Minieri (Portavoce Verdi Roma Nord), Paolo Carrazza Assessore alle Politiche per le Periferie, lo Sviluppo locale e il lavoro del Comune di Roma, Luigi Nieri, Assessore al Bilancio, programmazione economico-finanziaria e partecipazione Regione Lazio, Stefano Galieni  (Dip. Nazionale Immigrazione PRC), Sergio Briguglio; Claudio Ortale (Direttivo CUB Lazio e Presidente Ass. BKP Roma); Adriana Spera (Presidente Commissione Lavoro-Scuola-Cultura al Comune di Roma), Cristina Fuga (Coordinatrice Prov. CUB scuola Ų Roma), Vincenzo Miliucci (Confederazione COBAS), Alfio Nicotra (Resp. Dip. Pace PRC); Tommaso Sodano (senatore PRC); Associazione Erythros; Rosa Rinaldi (Vicepresidente Provincia di Roma); Angela Bernardini - CGIL Enasarco; Dante Pomponi (capogruppo PRC V Municipio Roma), Massimo Fattori (Comitato difesa servizio sanitario nazionale), Rodolfo Ricci - Segretario Generale FIEI (Federazione Italiana Emigrazione Immigrazione); Massimiliano Smeriglio (Presidente Municipio Roma 11); Massimo Pasquini (Unione Inquilini Roma); Patrizia Sentinelli (Capogruppo PRC al Comune di Roma); Caterina Patti (Cub Scuola Roma); Franco Maurizi (Cub Scuola Roma); Paola Abete (Presidente Arcilesbica di Roma); Vittoria Pagliuca (Verdi); Barbara Auleta, Ersilia De Bono, Lalla Cappelli, Enzo Mastrobuoni (sinistra DS); Giuseppe Reitano (Coord. Roma e Lazio de "Il cantiere per il bene comune"); Gabriella Friso (Ass. Les Cultures di Lecco), Legambiente Lazio, AIASP, Rete Associazioni Popolari, Casa dei popoli Roma, Comitato di solidarietą Fabio Di Celmo, Michele Capuano, Ines Venturi, Rita Corneli (Consulente per la cooperazione decentrata Provincia di Roma, Niko Cepiku, FILEF, associazione Medina; Tommaso Rondinella (Campagna Sbilanciamoci!); Thierry Muccifora