PROGRAMMA

 

 

Venerdď 9 maggio – “Drum Call”

 

Ore 11 Biblioteca Classense (nell’ambito di MeditaEuropa)

Europa e affinitą mediterranee: mito e modello

Scipione Guarracino (Universitą di Firenze)

 

Ore 18 piazzetta laterale San Domenico (nell’ambito di MeditaEuropa)

Incontri letterari “Un libro, Una terra”

Takis Theodoropoulos (scrittore)

 

Artificerie Almagią

 

Ore 19 – Con le mani: racconti di donne migranti (a cura dell’associazione Asja Lacis)

 

Ore 20.30 – Il duo di Cante Romagnole Corbari-Carnevali vs. il rapper angolano Nashy

 

Ore  21 – Concerto del Gruppo Konkoba* (Senegal/Guinea)

 

Ore 22.30 – La notte del sabar, danza delle donne del Senegal (a cura dell’associazione delle Famiglie senegalesi)

 

Durante la serata incursioni del poeta nativo-americano Lance Henson* accompagnato al didjeridoo da Dave Kaye

 

 

 

Sabato 10 maggio - “Senza Riserve”

 

Ore 11 Complesso di San Nicolė (nell’ambito di MeditaEuropa)

I beni culturali per il dialogo tra civiltą

Dialogo con Giuliana Calcani (Universitą Roma Tre) e Cinzia Dal Maso (giornalista)

 

Artificerie Almagią

 

Ore 18 – in collaborazione con il Festival Meditaeuropa

Incontri letterari “Un libro una terra”: Layla Chaouni, direttrice della casa editrice Le Fennec (Casablanca) Saranno presenti Tiziana Dal Prą (Trame di Terra) e Nello Ferrieri (Cinemovel)

 

Ore 19.30 – Sfilate di donne e uomini africani in abiti tradizionali (a cura dell’associazione Global Solidarietą e dell’associazione Gruppo Interculturale delle Donne)

 

Ore 20 – Intervento di Violeta Valenzuela, presidente dell’Associazione Wenuyka: “La realtą Mapuche nel Cile di ieri e di oggi”

 

Ore 20.30 – Dalla Nigeria: Igbo Dance ed Epo Dance (a cura di Nzuko Ndi Igbo e Lovers Brothers)

 

Ore 21.00 – Arturo Tlahkuilo Arreola*, danze Yaqui (dalla tradizione Azteca)

 

Ore 21.30 – Ensemble delle Badanti della cittą di Ravenna (a cura di Casa Insieme)

 

Ore 22 – Balli e canti della Romania (a cura di Romania Mare)

 

Ore 22.30 – Musica e balli dell’Albania (a cura di Integriamoci Insieme)

 

Ore 23 – Danze delle Filippine (a cura di Mabuhay)

 

Mezzanotte  – La notte delle scuole viventi: balli latinoamericani, tango argentino, danza del ventre

(a cura della Scuola di Ballo del Cral del Comune di Ravenna, l’Associazione Culturale Blu Tango, Mama’s Club)

 

 

Durante la serata incursioni del poeta nativo-americano Lance Henson accompagnato al didjeridoo da Dave Kaye

 

 

Domenica 11 maggio - “La vita Ź l’arte dell’incontro”

 

Ore 18 – Atilogu Dance. I tifosi della Nigeria sfilano per le vie di Ravenna dalla Stazione FS al all’Almagią. (a cura di Golden Stars in collaborazione con Ravenna Calcio)

 

Artificerie Almagią

 

Ore 19 – Festa del 60° Compleanno della Costituzione italiana in collaborazione con il Comitato in Difesa della Costituzione. Consegna di copie della Costituzione in varie lingue

 

Ore 19.30 – Premiazione dei ragazzi che hanno partecipato al laboratorio di sceneggiatura e al Concorso Scenarios from Africa

 

Ore 20.30 – Dalla Nigeria: Ugho Dance, Afesan Igbabonelimi Dance, Asonogun Dance, Oporuiche Dance (a cura di Edo Comunitą, Afesan Community, Dynamic Friends International)

 

Ore 21.30 – Assegnazione del Premio per l’Intercultura “Oltre i Confini”

 

Ore 22 – Esibizione di Capoeira (a cura del gruppo Coquinho Baiano)

 

Ore 22.30 – Tambuleros de Cuba, Rito della Santeria (a cura dell’associazione Italia-Cuba)

 

Durante la serata incursioni del poeta nativo-americano Lance Henson accompagnato al didjeridoo da Dave Kaye

 

 

 

 

MOSTRE

 

Mostra fotografica “Mosaico d’Islam” (a cura della Life)

 

Mostra fotografica “Scritti di luce”, 100 anni di fotografia in Albania (a cura di Agimi)

 

Mostra fotografica “La vita degli altri”, l’immigrazione a Ravenna negli scatti di Luca Gambi (a cura di A.m.i.c.i.)

 

Mostra forografica “Santeria de Cuba”, immagini sull’antico rito cubano (a cura dell’associazione Italia-Cuba)

 

P  E R S O N e: Africa societą civile cambiamento.

Istallazione di sagome di uomini e donne africani (a cura del Cisp e di Chiama l’Africa)

 

 

I CIBI

 

La tenda indiana di Araliya: ristorante indiano-cingalese

La tenda Berbera: specialitą dal Maghreb

Fast food senegalese

Il furgone con la Piadina

 

 

 

IL MERCATO

 

Stand, bancarelle e gazebo di associazioni e ambulanti con materiale, pubblicazioni, artigianato, prodotti tipici da ogni parte del mondo.

 

 

 

*

KonKoBa

Gruppo di percussionisti senegalesi e guineani hanno partecipato con notevole successo a diverse manifestazioni di notevole importanza: il 32° Festival di Santarcangelo dei Teatri, il 4° Meeting antirazzista di Loreto, il Festival del Cinema Indipendente R.I.F.F., la Festa dell’Universitą di Salerno, il tour dei Buskers della Puglia La Ghironda, ed inoltre sono stati ospiti a RAI TRE del programma Alle Falde del Kilimangiaro accanto a Licia Colė e di Notti Mondiali a RAI UNO. Nel 2007 hanno partecipato alla realizzazione del film di Cristina Comencini Bianco e Nero uscito recentemente al cinema.

 

LANCE DAVI HANSON

nato a Washington, D.C. nel 1944 e cresciuto nell’Oklahoma occidentale con la sua tribĚ, Ź un poeta Cheyenne tra i piĚ rappresentativi della cultura dei nativi d’America. Laureato in scrittura creativa all’Universitą di Tulsa, ha pubblicato 23 libri di poesie e la sua opera compare nelle principali antologie di letteratura dei nativi americani ed Ź stata tradotta in piĚ di 25 lingue, e pubblicata anche in Italia. Membro della Chiesa Nativa Americana e capo del Dog Soldier Clan, ha partecipato numerose volte ai raduni del suo popolo come danzatore e pittore. Ha rappresentato la nazione Cheyenne al Gruppo di Lavoro delle Nazioni Unite per le popolazioni indigene e da piĚ di 30 anni Ź attivamente impegnato nella lotta per i diritti dei Cheyenne e delle popolazioni indigene del mondo. La poesia di Henson fonde la filosofia Cheyenne e le tradizioni alla cronaca sociale e politica del mondo moderno. Ha pubblicato in Italia diversi volumi tra cui “Un moto d’improvvisa solitudine“ (1998), “Canto di Rivoluzione” (1998), “Traduzioni in un giorno di vento” (2001).

 

 

ARTURO TLAHKUILO ARREOLA

Musicista e danzatore Yaqui di tradizione Azteka Nel 1993, anno internazionale degli indigeni del mondo, arriva in Europa con altri danzatori. Anima incontri e seminari di danza e musica. Sempre nel 1993 dą vita ad attivitą per lo sviluppo pedagogico in scuole della Germania nell'ambito del programma "Kulturel Pedagogish hilfe". Nel 1994 effettua un tour dei paesi Scandinavi ed Arriva in Italia. Dal 1994 fino ad oggi promuove attivitą culturali di musica e danza presso vari teatri in Italia e all'estero, conduce seminari ed incontri relativi a musica/danza e ai problemi indigeni. Nel 1998 realizza lo spettacolo "musica e danza etnica" al Club Europa 92 Pavarotti International.