Meeting Internazionale Antirazzista  XV edizione

 

Fortezza vecchia, Livorno 10-11-12 luglio

Spazio La Cecinella, Cecina Mare  13 -18 luglio

 

Niente Paura

 

Un fantasma si aggira per l’Europa: il razzismo.

Alimentato dalle campagne di criminalizzazione della povertą e dei poveri, migranti e minoranze in testa, dai messaggi martellanti che quotidianamente arrivano da molte fonti sulla pericolositą di alcune categorie di persone, sulla loro irrimediabile tendenza a commettere reati, il razzismo Ź oramai una merce prodotta a basso costo e disponibile in qualsiasi occasione per attirare consensi e depistare l’attenzione dei cittadini in difficoltą per la crisi che attraversa le societą globalizzate.

 

Le cittą, con le loro complessitą, sono sempre piĚ difficili da governare e non c’Ź niente di piĚ facile che ricercare il consenso, altrimenti sfuggente, nella persecuzione di gruppi deboli, la cui immagine pubblica viene quotidianamente screditata.

 

Per farlo, per aumentare il proprio consenso, come ogni buon sociologo potrebbe insegnare, Ź sufficiente alimentare le ansie legate alla presenza degli stranieri, le paure della criminalitą e poi proporre formule chiare e rassicuranti, ancorché inefficaci, che rispondano all’intolleranza crescente verso le categoria additate come colpevoli.

 

Il razzismo diventa presto, come sta succedendo in Europa negli ultimi anni, un sentimento popolare.

 

Il razzismo diffuso trova una giusta corrispondenza nelle risposte di molte istituzioni pubbliche. Impauriti dalla crescente intolleranza, che sfugge oramai ad ogni controllo, e preoccupati di perdere consenso, uomini e donne che svolgono funzioni pubbliche sono alla ricerca di un legame con il razzismo popolare. Non vogliono perdere contatto con la loro gente e rincorrono le paure, alimentandole.

 

Cosď i razzisti e il razzismo aumentano e ciė che prima era pubblicamente esecrabile diventa ampiamente accettato. Nessuno si scandalizza piĚ davanti alle affermazioni aberranti di chi, in ruoli pubblici, propone soluzioni palesemente contro la Costituzione e contro il principio di uguaglianza.

 

Prima gli italiani, diventa un refrain che lentamente si trasforma in ideologia e si sostituisce alla cultura del diritto alla quale Ź stata informata la Repubblica Italiana.

 

Quella formula dell’art. 3 della nostra Costituzione, [ . . la Repubblica si adopera per rimuovere gli ostacoli che impediscono i raggiungimento dell’uguaglianza. . ], viene sostituita da una crescente tendenza a impedire percorsi di inclusione sociale e creare al contrario le condizioni per una discriminazione di massa.

 

Il razzismo mina le basi della democrazia e della convivenza civile e per combatterlo Ź necessario riaffermare i principi della Costituzione e creare le condizioni per costruire reti di solidarietą e percorsi di partecipazione.

 

Il Meeting Internazionale Antirazzista, nato nel 1995 per costruire legami tra soggetti che operano in ambiti diversi e con ruoli e responsabilitą differenti, ricercando soluzioni concrete e alleanze tra i diversi attori che animano la societą, Ź oggi uno dei luoghi piĚ importanti del movimento antirazzista italiano e internazionale.

 

Promosso dalla Regione Toscana e dagli enti locali della provincia di Livorno, il Meeting registra ogni anno la partecipazione di migliaia di persone, soprattutto giovani, e di decine di organizzazioni impegnate in vari ambiti del pubblico e del privato sociale.

 

Parlare con chiarezza di razzismo, senza minimizzare, ma evitando anche di accusare chi oggi da ascolto, anche parzialmente, alle sirene del razzismo, cioŹ evitando di commettere l’errore di trovare un colpevole, cercando invece di stringere alleanze con le persone e con le forze sane della societą, che sono tante e sono presenti in tutti i settori.

 

Il movimento antirazzista ha oggi la responsabilitą di costruire solide alleanze con le amministrazioni pubbliche, con il mondo della cultura e dello sport, con l’universitą, la scuola e il mondo del lavoro, con i giovani e con quei gruppi di persone, quelle aree del Paese, dove la crisi mette alla scoperto le contraddizioni e i limiti del modello di sviluppo dentro il quale viviamo, lasciando spazio ai discorsi e alle pratiche discriminatorie.

 

Non bisogna lasciare sole le vittime del razzismo. ť necessario rendere visibile uno schieramento che vuol salvaguardare i principi della nostra democrazia proprio a partire dalla lotta al razzismo e per i diritti dei migranti e delle minoranze.

 

Per questo il Meeting Antirazzista confermando la propria vocazione ad essere luogo di incontro, formazione, approfondimento e dibattito (con i seminari, i convegni, le Universitą estive, gli eventi culturali, i laboratori rivolti a ragazzi e ragazze, l’attenzione ai giovani di origine straniera e all’associazionismo dei migranti) punta quest’anno a costruire una occasione di rilancio del movimento contro ogni forma di discriminazione, in Italia come in Europa, a partire dal protagonismo delle vittime del razzismo e dal tentativo di coinvolgere in questa battaglia di civiltą quei soggetti che sono impegnati a valorizzare le comunitą locali, la partecipazione, la socialitą, la cultura e la conoscenza in ambiti differenti e spesso distanti tra loro.

 

Scrittori, scrittrici, artisti, personalitą del mondo dello sport, persone con ruoli pubblici, giornalisti e intellettuali, a confronto per ricominciare a costruire le condizioni perché in Italia ci si vergogni di nuovo di essere razzisti e non si ricorra piĚ al razzismo come strumento di conquista del consenso elettorale, politico e culturale

 

Oltre agli enti promotori e all’ARCI che organizza il Meeting, come ogni anno si prevede la collaborazione di tante associazioni, amministrazioni e istituzioni. Dall’ANCI, alla CGIL, la Fondazione Michelucci, l’ASGI, Magistratura Democratica, il CESVOT, Banca Etica, UNAR, la Federazione Rom e Sinti Insieme e molti altri. In particolare quest’anno si prevede una presenza rilevante della rete di Terra Madre e di Slow Food Italia.

 

Per info:

mariachiara.panesi@arci.it  055 26297210

fratucello@arci.it – 06 41609503

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fortezza di Livorno 10-11-12 luglio

 

Venerdď 10 luglio

 

Ore 21.00

Niente Paura!

Serata inaugurale con Paolo Hendel, Africa Unite

Saluti del sindaco di Livorno Alessandro Cosimi e del presidente della provincia di Livorno Giorgio Kutufą.

 

Sabato 11 luglio

 

Ore 10.00-13.00

Politiche Rom e Sinti

Housing, Habitat e superamento dei “campi nomadi”

Come impostare gli interventi? Cosa propone in merito la rappresentanza Rom e Sinti? Come migliorare l'efficacia e la realizzabilitą delle azioni?

Alla presenza delle Istituzioni, dei rappresentanti Rom e Sinti di livello europeo e italiano e della societą civile, intendiamo proporre un protocollo di intesa per la risoluzione delle situazioni piĚ critiche attraverso azioni comuni e concrete di intervento.

Saranno presenti: Laura Grazzini (Responsabile immigrazione ARCI Firenze), Roberto Ermanni (referente politiche rom e sinti– coordinamento immigrazione ARCI), Demir Mustafa (Amalipe Romani), Yuri Delbar (Associazione Sucar Drom), Sergio Suffer (Comunitą Sinti).

Sono stati invitati: Filippo Miraglia (responsabile immigrazione ARCI), Lorenzo Romito (Stalker - Osservatorio Nomade), Nicola Solimano (Fondazione Michelucci), Piero Colacicchi (OsservAzione),  Nazzareno Guarnieri (Federazione Romanď), Rutko Kawcinski (ERTF), Martin Demirovski Previ (Political advisor to Member of European Parliament), Zelko Jovanovic(OSI), Isabela Mihalache (OSI), Isabella Rauti (Capo dipartimento pari opportunitą), rappresentanti del comune di Livorno, della Caritas italiana e della Comunitą di S. Egidio

 

Ore 10.00 – 13.30

Lotta alla discriminazione: territori, istituzioni e societą civile

in collaborazione con UNAR

Coordina: Walter Massa (Presidente Arci Liguria)

Saranno presenti:  Massimiliano Monnanni (direttore UNAR), Giovanni Lattarulo (Dirigente Settore Cittadinanza Sociale Regione Toscana), Anna Maria Dapporto (Regione Emilia Romagna), Andrea Stuppini (Regione Emilia Romagna), Anna Pizzo (Regione Lazio), Enrico Vesco (Regione Liguria), Paola Pupino (Provincia di Pistoia), Lilli Chiaromonte (Cgil), Maria Grazia Ruggerini (Imed), Piero Colacicchi (OsservAzioni)

Sono stati invitati: Vincenzo Coppola (Cisl), Anna Meli (Cospe), Giovanna Indiretto (Isfol), rappresentanti delle Regioni Campania, Puglia e Veneto, della provincia di Bolzano

 

Ore 15.30

Assemblea regionale dei migranti. Partecipazione e rappresentanza politica. La nuova legge  regionale sull’immigrazione  in Toscana. Quale riforma per i consigli e le consulte degli stranieri.

Sono stati invitati: Diop Mbaye (Presidente Coordinamento Stranieri di Livorno), Alessio Gramolati (Segretario Camera di Lavoro di Firenze), Fall Marie (Consiglio degli Stranieri della Provincia di Firenze), Matias Mesquita (Associazione degli Studenti Stranieri dell’Universitą di Firenze), ANCI Toscana, Alessandro Cosimi (Sindaco di Livorno), Gianni Salvadori (Assessore Politiche Sociali Regione Toscana), Giorgio Kutufą (Presidente della Provincia di Livorno)

 

Ore 18.30 -19.30

Chi Ź l’ultima? – spettacolo teatrale contro le Mutilazioni Genitali Femminili, a cura di Almateatro, regia di Gabriella Bordin

Iniziativa promossa nell’ambito dei progetti ‘Gemma: Rete di tutela dei diritti delle donne’ e ‘Zahra: Rete di tutela dei diritti delle donne. Percorsi formativi’

 

Ore 17.00

Presentazione del concorso Lingua Madre e del libro vincitore di quest’anno "Fratello sole, sorella luna" di Alketa Kosova. Presentano Daniela Finocchi, Alice Drago (concorso Lingua Madre) e Giuditta Giunti (Associazione Frida). Sarą presente l’autrice

 

Presentazione del libro “Abitare la cittą con i Rom e i Sinti” di Tommaso Vitale. Presenta Roberto Ermanni. Sarą presente l’autore.

 

Domenica 12 luglio

 

Ore 10.00 – 16.00

Convegno Razzismo e democrazia

Durante la giornata verrą presentato il progetto di lavoro della ricerca "i giovani di fronte alla diversitą"  promosso dalla Conferenza delle Assemblee Regionali italiane in collaborazione con la Camera dei Deputati.

Saranno presenti: M. Jan Olsson e Philippe Chesenau (Presidenti di REVES e membri del Comitato Economico e Sociale Europeo), Rita Borsellino (euro-parlamentare), Monica Donini (Presidente Assemblea legislativa dell' Emilia Romagna e della Conferenza nazionale delle Assemblee Regionali italiane ), Grazia Naletto (Lunaria, curatrice del libro Bianco sul Razzismo), Andrea Olivero (Presidente ACLI e portavoce del Forum del Terzo Settore), Rosy Bindi (Vice Presidente della Camera), Enzo Risso (direttore SWG), Paolo Beni (Presidente ARCI), Mercedes Frias, Alessandro Cosimi (Sindaco di Livorno), Giorgio Kutufą (Presidente Provincia di Livorno), Fulvio Fammoni (segretario nazionale Cgil), Luciano Lagamba (UGL)

Sono stati invitati: Luigi Ferrrajoli (costituzionalista), Pierferdinando Casini (gią presidente della Camera dei Deputati), Maurizio Lupi (vice presidente della Camera dei Deputati)

 

Ore 15.00

L’impegno dell’antimafia nel Parlamento Europeo. Conferimento delle cittadinanze onorarie di Corleone ai volontari del Campi di Lavoro Liberarci dalle Spine

Saranno presenti: Rita Borsellino (euro-parlamentare), Alfio Foti (Coordinatore Associazione “Un’altra storia” e fondatore della Carovana Antimafia), Calogero Parisi (Presidente della Cooperativa lavoro e Non solo), Vincenzo Striano (Presidente ARCI Toscana), Marco Solimano (Presidente ARCI Livorno).

 

Ore 17.00

Presentazione del libro “Speranza” di Antun Blazevic. Presenta Filippo Miraglia. Saranno presenti l’autore e Moni Ovadia.

 

Ore 21.00

Aperitivo antirazzista con Moni Ovadia. Introduce Marco Solimano.

 

Ore 21.30

Proiezione del film “Io, la Mia Famiglia Rom e Woody Allen” di Laura Halilovic. Sarą presente la regista.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cecina Mare  13 -18 luglio

 

Lunedď 13 luglio

 

Ore 10,00 – 18.00

Azioni territoriali per il dialogo interculturale

Seminario di approfondimento sul governo delle societą complesse attraverso azioni territoriali.

Saranno presenti: M. Jan Olsson e Philippe Chesenau Presidenti di REVES e membri del Comitato Economico e Sociale Europeo, Luigi Martignetti, Segretario Generale di REVES, Erdmuthe Klaer, Liaison Officer responsabile del progetto “Undertaking Intercultural Exchange”, Jean Claude Alberigo, Helka Linna, Elio Ferri, Ossame Lukili, Nordinne Henni, Vincenzo Striano (Presidente ARCI Toscana), Matias Mesquita (associazione Studenti Stranieri Universitą di Firenze), Elzir Irdin (Centro culturale islamico Firenze), Maria Cristina Bernardini (Circolo ARCI Brozzi, Firenze), Adonella Guidi (Cooperativa “Il Progetto”), Francesco Giannoni (ARCI Toscana), Filippo Panti (Agesci Toscana), Gabriella Gabrielli (Assessore alle politiche sociali, ai giovani, alle pari opportunitą Comune di Massa)

 

Ore 15.00 – 19.30

Aiutiamoli a casa loro? – Migranti, cooperazione allo sviluppo e solidarietą internazionale.

in collaborazione con Ucodep

Partecipano: Francesco Petrelli (Ucodep), Giulio Giangaspero (CESPI), Pape Diaw (ARCI Toscana), Marco Tognetti (Coop. Lama), Gabriella Presta (Tavolo Regionale su migranti e co-sviluppo Regione Friuli Venezia Giulia), Martha Arriaga (Juntos por los Andes), Divinia Capalad (Associazione Immigrati Filippini), Enzo Del Seppia (Comitato di Cooperazione decentrata della Val di Cecina), rappresentanti delle associazioni Nosotras, Nord Sud.

 

Ore 17.00

Presentazione del libro “Populismo Globale” di Guido Caldiron. Presenta Silvia Baraldini. Sarą presente l’autore

 

Ore 19.00

Aperitivo antirazzista   Il Meeting di Cecina dice NO alle mutilazioni genitali femminili. Introduce Alessandra Capodanno (ARCI Nazionale). Saranno presenti operatori, operatrici e rappresentanti delle comunitą

 

Ore 19.30

Inaugurazione della mostra “SDIRAZ”  Artisti contro il razzismo.

Mostra promossa dall’associazione Didee in collaborazione con ARCI Siena

 

Ore 21.00

Intervista a Nichi Vendola su Politica e razzismo

 

ore 22.00

Rassegna cinematografica

Proiezione del film Un caso sociale di Camara Baubacar (Italia/Senegal 2009) Versione Italiano/Wolof 

Saranno presenti in sala il regista e gli attori

 

Ore 22.30

Perché mi devo nascondere - storie dal mondo Rom - Spettacolo teatrale di Pino Petruzzelli

 

 

 

 

 

 

 

Lunedď 13 – martedď 14 - mercoledď 15 luglio

 

Scuola estiva sul diritto d’asilo - UNIDA

In collaborazione con l’ICS e con il patrocinio di ANCI e la partecipazione dell’UNHCR

 

Lunedď 13

Ore 13:30 Registrazione dei partecipanti e ritiro dei materiali

Modulo I – – Il Kurdistan turco

 

Martedď 14

Ore 9:30

Modulo II – L’Africa Centrale. Il caso studio del Camerun

 

Mercoledď 15

Ore 9:30

Modulo III - L’Africa Orientale. Il caso studio dell’Etiopia

 

Le lezioni sono aperte a operatori con esperienza nel settore del diritto d’asilo; studenti di master e/o formazione specialistica nei settori delle migrazioni forzate e non, studiosi dei fenomeni migratori.

 

 

Lunedď 13 – martedď 14 - mercoledď 15 luglio

 

Scuola estiva sul razzismo – UNIDEA 

In collaborazione con UNAR e con la direzione di Anna Maria Rivera

 

Lunedď 13

Ore 10

Modulo I

Il circolo vizioso del razzismo

La legittimazione del razzismo italiano: i "pacchetti sicurezza"

L’Islam in Italia: identitą, modelli di inserimento, retoriche pubbliche

 

ore12-13.30

dibattito

 

Martedď 14

Ore 10

Modulo II

Frontiere e comunitą immaginate

La ziganofobia e la leggenda della Zingara rapitrice

 

ore12-13.30

dibattito

 

Mercoledď 15

Ore 10

Modulo III

Scuola di razza: gli anni del razzismo fascista, gli anni delle classi-ponte

Il corpo dell’Altro : percezioni, rappresentazioni, stereotipi.

 

ore12-13.30

dibattito

 

UNIDEA Ź uno spazio formativo, sperimentato per la prima volta nella scorsa edizione del Meeting internazionale antirazzista. Dedicato all’analisi del razzismo, nelle sue molteplici forme ed espressioni, Ź rivolto a tutti coloro – studenti, operatori sociali, volontari - che vogliano approfondire il tema della nascita, della formazione, delle strutture e dei dispositivi del razzismo, quale sistema complesso di idee, discorsi, atti e pratiche sociali.

UNIDEA si articola in un ciclo di lezioni - affidate a specialisti, accademici e non – cui seguiranno momenti di dibattito e di laboratori, mediante i quali si intende sollecitare il contributo attivo dei partecipanti.

 

 

Lunedď 13 - martedď 14 – mercoledď 15 luglio

 

Camping Liberarci dalle Spine. Seminario “Saperi della Vitamina L” – “Semi e Segni del Futuro”

 

Lunedď 13

Ore 13.00

Pranzo della Vitamina L - degustazione dei legumi e della marmellata con il vino Genus

Sarą presente: Federico Bernini  (Segreteria Arci Livorno)

 

Ore 15.00

Presentazione seminario e del Progetto Liberarci dalle Spine

Š       i prodotti alimentari provenienti dai terreni confiscati

Š       l’ impegno sociale  al fianco della cooperazione

Saranno presenti Vincenzo Striano (Presidente ARCI Toscana), Calogero Parisi (Presidente Cooperativa Lavoro e Non Solo), Carlo Cortesi (volontario),  Fiorenza Dini e Monica Agostini (Unicoop Tirreno), Dino Paternostro  (Segretario della Camera del lavoro di Corleone), Luciano Silvestri (CGIL).

 

Martedi  14

Ore 10.00

L’impegno degli amministratori per fronteggiare l’infiltrazione mafiosa dagli appalti pubblici ai beni confiscati in Toscana.

Saranno presenti: Francesca Chiavacci (Presidente Arci Firenze e consigliere Comune di Firenze)), Stefano Benedetti (Sindaco di Cecina), Cecilia Pezza (Consigliere Comunale di Firenze),

Federico Gelli (VicePresidente Regione Toscana), Roberto Lorenzi (Assessore Comune di Cascina Direttivo Avviso Pubblico), Sabrina Gori (Sindaco di Quarrata),  Alfio Pellegrini (ARCI Toscana).

 

Ore 13.00

Pranzo della Vitamina L

Degustazione della passata di pomodoro e della farina con il vino Naca

Sarą presente: Ettore Nespoli  (Segreteria Arci Prato)

 

Ore 15.00

L’educazione alla legalitą nelle scuole

Saranno presenti: Valeria Carboncini  (Segreteria Arci Empolese Valdelsa), Marcello Magrini (Presidente ARCI Pistoia), Gianfranco Simoncini (Assessore Pubblica Istruzione Regione Toscana), Mimmo Bilotta (Direttore Nazionale Educazione della Fondazione Caponnetto), Enrico Bartolini  (UDU – Senatore Accademico),  un rappresentante   Rete Studenti Medi , Jonni Guarguaglini  (studente), Cristina Del Moro (Responsabile Educazione al Consumo Unicoop Tirreno), Elisabetta Baldi Caponnetto.

 

Mercoledi 15

Ore 10.00

La sobrietą come stile di vita

Saranno presenti: Francesca Balestri (Arci Toscana), Don Andrea Bigalli (Libera Toscana),  Luciano Senatori (Arci Toscana), Stefania Bozzi  (Segreteria Arci di Pisa), Simone Bartolini  (Segreteria Arci di Grosseto), Fabrizio Magazzini (Assessore Comune Agliana).

 

Ore 13.00

Pranzo della Vitamina L

Degustazione della caponata e antipasto di peperoni con il vino Limpiu

Saranno presenti Maria Cangemi (Segreteria ARCI Pistoia), Giuseppe Martelli  (Presidente UDU Firenze)

 

Ore 15.00

Le mafie in Toscana

Saranno presenti:, Salvatore Calleri  (Presidente Fondazione Caponnetto), Maurizio Pascucci (ARCI Toscana), Franco Ancona (Cooperativa Lavoro e Non solo), Libero Galligani (Segreteria ARCI Pistoia)

 

Ore 18.00

Conclusioni del seminario

Pippo Cipriani (ex sindaco di Corleone, Commissione Antimafia Regione Sicilia)

 

 

 

Martedď 14 luglio

 

Ore 10.30 – 13.00

Servizi Arci ai migranti: convenzioni con enti locali e patronati per la tutela dei diritti

Saranno presenti: Corrado Franci (Direttore generale INAC), Massimo Spaggiari (referente servizi coordinamento immigrazione ARCI), Roberto Menichetti (Coordinatore Rete sportelli Arci Firenze)

 

Ore 15.00-18.00

Servizi Arci ai migranti: Pacchetto Sicurezza...Riflessioni sulle modifiche alla normativa sull’immigrazione

Saranno presenti: Daniela Consoli (ASGI), Stefano Pelagatti (Referente sportelli ARCI Toscana) e gli operatori degli sportelli immigrati ARCI.

 

Ore 12.00–18.00

La cittą delle donne.

Incontro nazionale delle donne Arci

 

Ore 15.00-19.00

Comunicare l’immigrazione

Seminario di approfondimento sui codici della comunicazione

Target di riferimento: uffici stampa delle associazioni del terzo settore, operatori di settore, volontari

Relatore: Carlo Sorrentino (Universitą di Firenze)

 

Ore 15.00 – 19.00

Le frontiere assassine d’Europa

Presentazione del primo rapporto annuale della rete europea Migreurop sulle violazioni dei diritti umani alle frontiere: una analisi comparata delle conseguenze della “gestione dei flussi migratori”.

Detenzione, espulsione, respingimenti e disumanizzazione alle frontiere greco-turca e franco-britannica, ma anche nella regione di Oujda (Marocco) e sull’isola di Lampedusa (Italia)

Saranno presenti: Claire Rodier (rete Migreurop), Hicham Baraka, (associazione ABCDS, Oujda-Maroc), Lilly Boillet (Terre d’Errance, Calaisis-Francia), Clemence Durand (HCA/RLAP, Turchia), Georges Maniatis (Diktio, Grecia), Carmen Cordaro (Arci, Italia)

 

 

Ore 17.00

Presentazione del libro "Regole e roghi. Metamorfosi del razzismo" di Anna Maria Rivera. Presentano Mondher Kilani e Filippo Miraglia. Sarą presente l’autrice

 

Ore 19.00

Aperitivo antirazzista ‘Il razzismo Ź un boomerang’ con Paola Concia Jean Leonard Touadi. Introduce Pape Diaw

 

Ore 21.00

Crescere in Palestina: la vita dei bambini e degli adolescenti nei Territori Occupati. Iniziativa realizzata in collaborazione con la Rete Toscana-Palestina a sostegno dei giovani palestinesi. Proiezione di un video del progetto Palestina e testimonianze dirette.

 

Ore 22.00

Rassegna cinematografica

Proiezione del film Io, la mia famiglia Rom e Woody Allen di Laura Halilovic  (Italia 2009)

Sarą presente in sala la regista

 

Ore 22.30

Romanian Gipsy Ballet

 

Mercoledď 15 luglio

 

Ore15.00 – 18.00

Il Diritto d’Asilo in Europa. Il sistema d’accoglienza tra valutazioni e prospettive.

Confronto nazionale sulle strategie di accoglienza: SPRAR, centri prefettizi, CARA. Confronto transnazionale sulle modalitą di accoglienza degli Stati membri dell’UE.

Coordina i lavori: Livia Cantore – Referente Asilo ARCI

Parteciperanno: Prefetto Mario Morcone (Ministero dell’Interno – Capo Dipartimento Libertą Civili e Immigrazione), Prefetto Angelo Malandrino (Ministero dell’Interno - Presidente Commissione nazionale asilo); Luca Pacini (ANCI), Daniela Di Capua (Direttrice Servizio Centrale), Paolo Artini (UNHCR), Alessandro Fiorini (Emilia Romagna Terra D’asilo), Javier Ramirez (CEAR Spagna), Sophie Baylac (Cimade Francia) e rappresentanti della Caritas italiana e di ProAsyl (Germania).

Sono stati invitati: Prefetto Giuseppe Forlani (Ministero dell’Interno - Dipartimento Libertą Civili e Immigrazione), vice-Prefetto Sandra Sarti (Ministero dell’Interno), Maurizio Saggion (Progetto Integra – Comune di Roma), Flavio Zanonato (Sindaco di Padova e vice-presidente ANCI), Maria Quinto (Comunitą S. Egidio), Rappresentanti di Arciconfraternita Roma, degli Enti locali della Toscana titolari di progetti SPRAR

 

Ore 17.00-20.00

Il mito (l’imbroglio) dell’immigrazione regolare

in collaborazione con la CGIL e con il dossier immigrazione Caritas

Saranno presenti: Enrico Pugliese, Fabio Quassoli, Pietro Basso, Maria Immacolata Macioti, Carolina Cardenas, Piero Soldini, Linda Laura Sabbadini

 

Ore 17.00

Presentazione del libro ‘Africa & Media Information Safety and Freedom’ a cura di Stefano Marcelli. Presenta Jeff Hoffman. Sarą presente l’autore

 

Ore 19.00

Aperitivo antirazzista - Oltre Babilonia con Igiaba Shego, una scrittrice italo-somala in Italia. Introduce Natnael Syume

 

 

Ore 21.00

Tavola rotonda: “30 anni di cooperazione e solidarietą. Risultati ottenuti e obiettivi futuri”

Sono stati invitati: Massimo Toschi (Assessore Cooperazione Internazionale Regione Toscana), Luciano Ardesi (Presidente Associazione Nazionale Solidarietą con il popolo Sahrawi), Daniela Pampaloni (Coordinatore Tavolo Regionale Sahrawi), Omar Mih (Rappresentante del Fronte Polisario in Italia), Luciano Barsotti (Presidente Fondazione Cassa di Risparmio Livorno), Gianluca Mengozzi (Responsabile Cooperazione internazionale ARCI Toscana)

 

Ore 22.00

Rassegna cinematografica

Proiezione del film En attendant les hommes di Katy Lane Ndiaye (Senegal 2007)

Presentato al 18° Festival del Cinema Africano - Milano 2009

In collaborazione COE - Centro Orientamento Educativo

Durata 56' Colore - Versione arabo con sottotitoli in italiano

 

Ore 22.30

Orchestra Musipolitana

 

Giovedď 16 luglio

 

Ore 10.00 -13.30

Tavola rotonda sulle discriminazioni multiple

Nell’ambito delle attivitą dei laboratori ANTICORPI SOCIALI - le officine antirazziste

Modera: Valentina Itri, Operatrice Numero Verde ARCI Naz.le

Saranno presenti: Igiaba Scego (scrittrice) Silvia Baraldini (attivista), Giorgio Dell’Amico (Arcigay), Natnael Siyume, Rosaria Gatta, Elvis Koloko (Operatori Numero Verde ARCI Naz. le)

 

Ore 11.00-13.30

Giovani di origine straniera e Servizio Civile Nazionale

In collaborazione con Arci Servizio Civile Nazionale

Saranno presenti: Filippo Miraglia (responsabile immigrazione ARCI), Licio Palazzini (Presidente Arci Servizio Civile), Vittoria Boni (Responsabile servizio civile Acli), giovani di origine straniera in servizio civile nella Regione Emilia Romagna

Sono stati invitati: Francesco Marsico (Responsabile servizio civile Caritas italiana), rappresentanti delle Regioni Toscana ed Emilia Romagna

 

Ore 15.00

Razzismo Democratico

Saranno presenti: Giuseppe Faso, Walter Peruzzi, Salvatore Palidda (da confermare), Lorenzo Trucco, Piero Colacicchi, Annamaria Rivera

Durante l’incontro sarą presentato il numero monografico di “Guerra e Pace” sul razzismo a cura di Giuseppe Faso.

 

Ore 17.00

Presentazione del libro ‘(h)ombre(s) migranti’ di Andrea Cantaluppi. Saranno presenti l’autore e Piero Soldini (Cgil)

 

Ore 19.00

Aperitivo Antirazzista – Bobo nell’Italia di oggi con Sergio Staino. Introducono Silvia Baraldini e Marisa Facchinetti

 

Ore 21.00

Corradino Mineo (giornalista RAI) intervista Dario Franceschini su Politica e razzismo

 

Ore 22.00

Rassegna cinematografica

Proiezione del film Munyuragabo di Lee Isaac Chung  ( Ruanda - Usa  2007)

Presentato al 18° Festival di Cinema Africano - Milano 2009

In collaborazione COE- Centro Orientamento Educativo

durata 97'-Colore - Versione sottotitoli in italiano

 

Ore 22.30

Orchestra Musipolitana

 

 

Giovedď 16 – venerdď 17 luglio

 

Giovedď Ore 15.00 – 19.00 / venerdď Ore 9.30-13.30 e 15.00-19.00

Seminario Nazionale Welfare - La narrazione del sociale

 

 

Venerdď 17 luglio

 

Ore 10.30- 13.00

Le nuove forme dell’abitare – alloggio sociale, sperimentazioni innovative

Seminario in collaborazione con Fondazione Michelucci

 

Ore 10.00-16.00

Razzismo: E’ possibile invertire la rotta?Assemblea pubblica

Saranno presenti: Laura Boldrini (UNHCR), Oliviero Forti (Caritas italiana), Michele Curto (Terra del Fuoco), Piero Soldini (Cgil), Giusy D’Alconzo (Amnesty International – Italia), Lorenzo Trucco (Asgi), Giovanni Casucci (UIL), Enrico Palmerini (CNCA), Angelo Caputo (Magistratura Democratica), Grazia Naletto (Lunaria), Roberto Natale (FNSI), Nino Smajovic (Federazione romanď), Luciano Lagamba (UGL),Giovanni Russo Spena, Marco Perduca, Pancho Pardi, Rolando Magnano (MSF), Viviana Valasto (Save the Children), Isabella Massafra (Emmaus Italia), Antonio Russo (Acli), Gennaro Santoro (Antigone), Maurizio Gubbiotto (Legambiente), Mohamed Tailmoun (G2), Agostino Fragai (Assessore alle Riforme Istituzionali ed enti locali Regione Toscana), FCEI.

 

Sono stati invitati: Gianclaudio Bressa, Claudio Fava, Cantieri Sociali, Tavola della Pace, Emergency, Naga, Cospe, Africa Insieme, Senza Confine, CESTIM Verona

 

Ore 15.00 – 18.00

La sicurezza vista dalle donne

Sarą presente: Vittoria Franco (Senatrice), Assessore alla qualitą sociale Provincia di Livorno

Sono stati invitati: Ass. Artemisia

 

Ore 17.00 – 19.00

Migranti, non criminali

Dibattito sull’introduzione del reato di ingresso e soggiorno illegale e sulle sue conseguenze

In collaborazione con Magistratura Democratica

Angelo Caputo, Livio Pepino, Lorenzo Miazzi, Sandro Margara, Dario Melossi

 

Ore 17.00 – 19.00

Serata L’invasione degli anti-corpi

Serata conclusiva dei Laboratori ANTICORPI SOCIALI - le officine antirazziste

In collaborazione con UNAR

Saranno presenti formatori, coordinatori e partecipanti dei laboratori

 

Ore 17.00

Presentazione del libro “Voglio l’America”, di Enrico Franceschini. Presenta Pape Diaw. Sarą presente l’autore.

 

Ore 19.00

Aperitivo Antirazzista - Vladimir Luxuria  parla de ‘Le favole non dette’

 

Ore 21.00

Intervista a Paolo Ferrero su Politica e razzismo

 

Ore 22.00

Rassegna cinematografica

Proiezione del film Haiti Cherie  (Ayti Nan Kem) di Claudio Del Punta (Italia 2007)

Sarą presente in sala il regista (?)

Premio Giuria dei giovani Festival di Locarno 2007

Migliore sceneggiatura Festival Internazionale du Film de Mons 2008

Durata - 99 '- Colore

 

Ore 22.30

Orchestra Musipolitana

 

Sabato 18 luglio

 

 

Ore 10.00 – 13.00

Assemblea: circoli e immigrazione. Esperienze dal territorio.

Buone prassi e attivitą sperimentali.

Sessione 1: presentazione di esperienze sul tema immigrazione in Toscana

Sessione 2: esperienze e progetti nei circoli nel resto d’Italia. La normativa sull’immigrazione e le ripercussioni sui circoli.

Sono stati invitati: Sergio Coppola (ARCI Toscana), Roberto Ermanni (ARCI Toscana), Umberto Moisé (Presidente Comitato Territoriale di Carrara), Maria Cristina Bernardini (Presidente Circolo ARCI Brozzi, Firenze), Michela Buongiovanni (Comitato Territoriale Prato), Marco Mini (Comitato Territoriale Valdarno), Comitato Territoriale di Siena

 

Ore 16.00

Il diritto umano all’acqua nella crisi planetaria: strategie locali e globali.

Seminario del Forum Acqua.

Partecipano: Tommaso Fattori (Contratto Mondiale dell’Acqua), Corrado Oddi (FP CGIL), Vincenzo Striano (Presidente ARCI Toscana).

 

 

 

 


I LABORATORI

 

A) LE OFFICINE ANTIRAZZISTE

OFF#1 - L'ARTE DI NON DISCRIMINARE

13 – 15 LUGLIO | ore 10.00/13.00 – 16 LUGLIO | ore 15.00/18.00

Laboratorio a cura di: Bruno Aller (artista), Marisa Facchinetti (artista), Rosaria Gatta (psicologa e Operatrice Numero Verde Arci Naz. le), Giusi Palomba (coordinatrice).

OFF#2  METTIAMOCI IN GIOCO!

13 LUGLIO – 15 LUGLIO | ore 16.00/18.00

Laboratorio a cura di: ARCIMondo ed Elvis Koloko (Operatore Numero Verde Arci Naz.le)

Sportivi italiani di origine straniera incontreranno i giovani partecipanti del laboratorio e con la loro testimonianza rafforzeranno l'idea dello sport quale sano strumento di partecipazione attiva nel formarsi di una cultura della solidarietą.

Tornei pingpong, calcio, pallavolo

OFF#3 Redazione OFFline

13 – 15 LUGLIO | ore 10.00/13.00 – 16 LUGLIO | ore 15.00/18.00

Laboratorio a cura di: Redazione ambulante OFFline, Claudia Ranzani (Grafica ARCI Report) e Giusi Palomba.

Formazione di una microredazione del Meeting autogestita dai ragazzi iscritti al laboratorio. La pubblicazione finale di OFFline verrą pubblicata e pubblicizzata a cura della Direzione Nazionale dell'ARCI.  La pubblicazione conterrą anche la rubrica "Antirazzista perché..." che ospiterą i testi scritti dai ragazzi che racconteranno il Meeting dal proprio punto di vista. I testi saranno letti dagli autori durante l'evento finale del 17 luglio.

 

Š   OFF#1 | OFF#2 | OFF#3

16 LUGLIO | ore 10.00/13.30

Tavola Rotonda sulle Discriminazioni Multiple

Ospiti: Igiaba Scego (scrittrice), Silvia Baraldini (attivista), Natnael Siyume, Elvis Koloko (Operatori Numero Verde Arci Naz.le), Rosaria Gatta (Psicologa e Operatrice Numero Verde Arci Naz.le), Giorgio Dell’Amico (Arcigay). Modera: Valentina Itri, Operatrice Numero Verde ARCI Naz.le

Š   EVENTO FINALE delle OFFICINE ANTIRAZZISTE

17 LUGLIO | ore 17.00/19.00 L'invasione degli ANTICORPI!

OFF#1 Presentazione dei lavori artistici prodotti durante i workshop

OFF#2 Premiazione vincitori dei tornei antirazzisti

OFF#3 Reading “Antirazzista perché...” a cura della redazione ambulante di OFFline

 

B) Immaginare il futuro con i giovani rom e sinti

13-16 luglio

 

Laboratorio a cura di dott. Martin Demirosvki, Consigliere Politico presso il  Parlamento Europe; dott. Zeljko  Jovanovic, Open Society Institute, Senior Policy  Officer - Roma Initiatives; dott.ssa  Isabela Mihalache, Open Society Institute, Senior Program Manager - Roma Initiatives; Milena Scioscia, Responsabile Servizio Scuola/EDA - Educazione Adulti, Ass. Accoglienza Toscana - ARCI     Regionale; Luca Bravi, Storico e ricercatore presso la facoltą di Scienze dell’Educazione Sociale, Universitą degli Studi di Firenze; Domenico Guarino, Giornalista di Controradio / Pop net; Demir Mustafą, Coordinatore ass.ne "Amalipe Romano", referente progetti Rom e Sinti ARCI Toscana; Zoran Lapov, Ricercatore, linguista presso l’universitą degli Studi di Firenze;

L’obiettivo principale di questo percorso Ź quello di sviluppare una collaborazione tra giovani Rom e Sinti e GagŹ, stimolando la cooperazione nel raggiungimento di obiettivi comuni, l’utilizzo dei mezzi d’informazione ed il lavoro in rete, rendendo cosď possibile lo sviluppo di nuovi progetti sociali e di modalitą di intervento all’interno di un contesto di partecipazione ed attivismo nella dimensione associativa e politica italiana.

13 luglio: Rom, Sinti, Kalé, Manouche, Romanichels, Gagé insieme – attivismo e partecipazione

14 luglio: Abbattere le barriere – stereotipo e pregiudizio

15 luglio: Sapere per reagire – storia della discriminazione del popolo Romanď

16 luglio: Operare nella societą: intermediazione culturale e buone prassi d’integrazione

 

C) Break-Dance - Workshop

14-17 luglio 10-13

Laboratorio a cura di: Tiim-Oh, Lord-Z, Nightmare

Siete interessati ad un modo diverso di “ballare” ? Allora dovete venire a dare un'occhiata al laboratorio di BREAKDANCE di ESCAFLOW-crew! Potrete imparare molti stili diversi della danza, come la Breakdance, l'Electric Boogie or la Streetdance (danza di strada)!

 

D) Rap – Workshop

14-17 luglio 10-13

Laboratorio a cura di: Big LeBasti e DJ Phax Mulder

Durante il laboratorio saranno prodotti dei testi rap che saranno poi accompagnati a basi musicali. Ogni partecipante riceverą alla fine del laboratorio un CD con il proprio pezzo rap registrato professionalmente.

 

E) Umanitą mixate dell’universo

14-17 luglio 17.30 – 19.30

Laboratorio a cura di: Nada Al Basha,  Anna Micheletti

Laboratorio di movimento danza.

 

F) Laboratori di musica d’insieme e tecniche strumentali

Š       Laboratorio di Pizzica (Tarantella)

15-17 luglio 15.00 –18.00

Laboratorio a cura di: Gianfranco Narracci

L'uso della tamorra o tamburello nella musica del sud Italia

 

Š       Laboratorio di strumenti a percussione del centro e nord Africa, mediorientali e latino americani

    15-17 luglio 15.00-18.00

  Laboratorio a cura di Brahima Dembele e Paolo Casu

  djambe (tamburo del centro Africa) balafon (xilofono africano)  talking  drum (piccolo tamburo a pressione)/darabouka (tamburo mediorientale)/bendir (tamburo a cornice)/congas e bongos  (tamburi sud americani)