Arezzo 24 aprile 2010

                                                                                                        

 

Assessorato all’Istruzione

Provincia di Arezzo

           - Ai Dirigenti Scolastici

- agli Insegnanti delle scuole di I e II grado della Provincia di  Arezzo;

 

Oggetto: Seminario di riflessione: Per una scuola che accompagna l’integrazione degli adolescenti stranieri

 

La scuola, specie quella superiore di secondo grado, si confronta da alcuni anni con l’ingresso di ragazzi e ragazze provenienti da altri Paesi. ť un fenomeno ancora poco raccontato, ma cruciale per capire come sarą domani la loro vita e la nostra societą. In quanto istituzione educativa, la scuola puė avere una funzione importante nel costruire le condizioni del loro inserimento nella societą italiana. Puė aiutarli a non rimanere inchiodati alla loro condizione di arrivo. Puė rappresentare un trampolino per la promozione sociale, e non un primo passo per la riproduzione delle disuguaglianze. Puė facilitare linguaggi della convivenza e della pluralitą. Ma che cosa vuol dire per una scuola accompagnare l’integrazione degli adolescenti stranieri? Come avvicinare e coinvolgere le loro famiglie? Quale collaborazione con gli altri attori del territorio?

 

A partire da queste sollecitazioni  viene promosso nell’ambito delle iniziative portate avanti dal  Tavolo provinciale per l’intercultura  il seminario di riflessione, scambio e progettazione Per una scuola che accompagna l’integrazione degli adolescenti stranieri. Il seminario  si propone come una occasione, a partire dai risultati emersi dell’inchiesta realizzata dalla rivista “Animazione sociale” del Gruppo Abele di Torino e dalla presentazione di alcune esperienze significative realizzate in Italia, di ascolto e confronto con esperti, dirigenti, insegnanti e operatori della scuola secondaria e dell’extrascuola della provincia di Arezzo per dare un contributo di riflessione e di proposta. Si allega programma dettagliato.

 

Il seminario si terrą giovedi 13 maggio 2010 dalle ore 15.00 alle ore 18.00 presso Sala Conferenze Istituto Tecnico Industriale “G. Galilei”di Arezzo via Galilei Galilei.

 

Nel corso del seminario saranno distribuite gratuitamente le seguenti pubblicazioni:

•“Rapporto alunni stranieri in provincia di Arezzo a.s. 2009/2010”, a cura della Sezione Immigrazione dell’Osservatorio Sociale della Provincia di Arezzo

•“Animazione sociale”, fascicolo n. 239, gennaio 2010 con l’inchiesta sull’integrazione degli alunni stranieri nelle scuole superiori

•“Con parole cangianti. Vademecum per una valutazione condivisa degli studenti e delle studentesse non italiani/e” e “Appendice materiali di approfondimento”, editi dalla Provincia di Cremona

 

Si richiede cortesemente di inviare la scheda d’ iscrizione allegata entro martedi 11 maggio 2010  allo 0575/1824872.

 

Cordiali saluti                                                                                              

                                                                     

Rita Mezzetti Panozzi

Assessore Pubblica istruzione Provincia di Arezzo

 

 

 

 

 

       PROGRAMMA  SEMINARIO

Per una scuola che accompagna l’integrazione degli adolescenti stranieri

Seminario di riflessione, scambio e progettazione

(rivolto alle scuole secondarie di I e II grado)

 

Arezzo, 13 maggio 2010 – ore 15.00-18.00

Sala Conferenze Istituto Tecnico Industriale “G. Galilei” di Arezzo

 

Ore 15.15

Saluti  e introduzione ai lavori

Rita Mezzetti Panozzi

Assessore Istruzione Provincia di Arezzo

 

Presentazione del seminario

Paolo Grasso – Dirigente Provincia di Arezzo e

Lorenzo Luatti, Centro di Documentazione Cittą di Arezzo e Ucodep

 

L’integrazione dei ragazzi stranieri alle superiori. L’inchiesta di “Animazione Sociale”

Roberto Camarlinghi, vice direttore di “Animazione sociale”

 

Le esperienze nelle scuole e nei territori

Introduce e conduce Graziella Favaro, pedagogista, Centro COME di Milano

 

Progetto “Non uno di meno” - MILANO

Nella Papa, Centro COME, Milano

 

Progetto “SEI PIU’ - Abitare le differenze” - BOLOGNA

Mirca Ognisanti, CD/LEI Comune di Bologna

 

Oltre l’obbligo scolastico, il diritto allo studio per tutti. L’esperienza del Liceo “Livi”

- PRATO

Maria Assunta Guadagni, Dirigente scolastico Liceo Scientifico “C. Livi” di Prato

 

Presentazione di alcune esperienze di scuole aretine

 

Interventi e dibattito

 

Ore 17.30

Chiusura dei lavori

 

 

 

 

 

 

                                                                    

 

 

 

 

 

 

SCHEDA DI ADESIONE

Per una scuola che accompagna l’integrazione degli adolescenti stranieri

Arezzo, 13 maggio 2010 – ore 15.00-18.00

Sala Conferenze Istituto Tecnico Industriale “G. Galilei” di Arezzo

 

 

 

 

NOME E COGNOME:………………………………………………………………………..

 

 

 

 

 

SCUOLA DI APPARTENENZA:………………………………………………………………….

 

 

 

 

 

DISCIPLINA  INSEGNATA:……………………………………………………………………

 

 

 

 

 

 

 

CONTATTI (mail, tel)……………………………………………………………………..

 

 

 

 

 

 

 

FIRMA:…………………………………………………………………………………………..

 

 

 

 

 

                Inviare via fax allo 0575/1824872 o via mail a: elisa.carboni@ucodep.org