Il trattamento dei cittadini dell'Unione europea e dei loro famigliari

La direttiva 2004/38/CE sulla libera circolazione dei cittadini dell'Unione europea e

la sua attuazione nell'ordinamento italiano

(d. lgs. 6 febbraio 2007, n.30 e successive modifiche, d.l. 23 giugno 2011, n.89)

 

Seminario di formazione per avvocati, aperto agli operatori interessati

 

 

promosso dall'Associazione per gli Studi Giuridici sull'Immigrazione - Sezione Toscana

con la collaborazione

della Fondazione per la Formazione Forense dell'Ordine degli Avvocati di Firenze

col patrocinio del 

Dipartimento di diritto pubblico “Andrea Orsi Battaglini”, Universitą degli studi di Firenze

col sostegno di Magistratura Democratica Toscana

 

PROGRAMMA

venerdď 25 novembre 2010 ore 9,30-13,30 e 14.30-18,30

a FIRENZE

presso il Polo delle Scienze Sociali dell'Universitą degli Studi di Firenze

 

Edificio D-4

Aula 1.02

 

Coordina: Giulia Perin, Avv. del Foro di Padova

 

La tutela dei cittadini dell'Unione europea e dei loro famigliari alla luce della giurisprudenza della Corte di giustizia (Girolamo Strozzi, Professore di Diritto dell'Unione europea, Facoltą di Giurisprudenza, Universitą di Firenze)

L'ingresso e il soggiorno dei cittadini dell'Unione europea: la normativa e la giurisprudenza dell'Unione europea (Adelina Adinolfi, Professore Ordinario di Diritto dell'Unione europea, Facoltą di Giurisprudenza, Universitą di Firenze)

L'espulsione dei cittadini dell'Unione europea e dei loro famigliari e il loro trattamento nel diritto interno (Chiara Favilli, Professore associato di Diritto dell'Unione europea e di Diritto internazionale, Facoltą di Giurisprudenza, Universitą LUMSA di Roma e Palermo)

 

Gli orientamenti della pubblica amministrazione italiana: (Daniela Lucchi, Dirigente Prefettura di Firenze, Area 4 Diritti civili Cittadinanza Immigrazione e Diritto d'asilo)

 

L'impugnazione dei provvedimenti amministrativi e la prassi giudiziaria italiana:

- il giudizio (Andrea Proto Pisani, Professore Ordinario di Diritto processuale civile, Facoltą di Giurisprudenza, Universitą di Firenze),

- la giurisprudenza di merito e di legittimitą (Maria Acierno, Magistrato dell'Ufficio del massimario della Corte di cassazione)

 

La conformitą della normativa e della prassi italiana agli obblighi posti dall’Unione europea: il punto di vista di un giudice (Alessandro Nencini, Consigliere della Corte d'appello di Firenze) e di un avvocato (Simonetta Furlan, Avv. del Foro di Firenze)