Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Home  |  Sala Stampa  |  Notizie  |  Insieme ai Paesi balcanici contro traffici e corruzione

Notizie

2014 - Ministro Angelino Alfano

02.12.2014

Insieme ai Paesi balcanici contro traffici e corruzione

Alla Scuola superiore di polizia di Roma il ministro dell'Interno apre i lavori di un progetto di cooperazione transfrontaliera anticrimine finanziato dalla Commissione europea

Progetto IPA Balcani 550x

«Quella dei Balcani è una rotta che spesso favorisce l'immigrazione irregolare e il transito dei flussi di stupefacenti. Oggi facciamo un passo avanti importante su temi di cooperazione di polizia con un progetto capitanato dall'Italia, che ha raccolto 5 milioni dall'Ue». Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano a margine della riunione inaugurale del 'Progetto Ipa Balcani' in svolgimento presso la Scuola superiore di polizia di Roma.

Presiedendo l'avvio dei lavori Alfano ha sottolineato il «salto di qualità nella collaborazione tra i ministeri degli Interni e nei rapporti tra i Paesi europei e i Balcani» e come una «maggiore integrazione significa maggiore sicurezza per i nostri Paesi». Il ministro dell'Interno ha evidenziato - infatti - che questa cooperazione è «fondamentale anche per la sicurezza italiana». La rotta balcanica è infatti «una rotta da cui spesso transita anche il terrorismo» ha detto.

Il responsabile del Viminale ha riferito che da parte italiana c’è molta attenzione nel monitorare due rotte: quella mediterranea e quella balcanica. Il monitoraggio della prima avviene attraverso la partecipazione a Frontex, la seconda rafforzando appunto la collaborazione con i Paesi di quell'area: «insieme ci si protegge meglio, attuando accordi, protocolli e progetti» ha detto Alfano.

Il progetto IPA cui aderiscono Albania, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Montenegro, Bosnia Erzegovina e Kossovo, «si inserisce in maniera funzionale - ha ricordato il ministro - nel percorso di avvicinamento dei paesi Balcani all'Ue, un percorso che l'Italia sostiene».
 

Il progetto

'Ipa Balcani' è un progetto del valore di 5 milioni di euro finanziato dalla Commissione europea per i prossimi tre anni e gestito dal dipartimento della Pubblica sicurezza del ministero dell'Interno italiano e ha come scopo quello di rafforzare la cooperazione internazionale di polizia e giudiziaria dei Paesi dei Balcani occidentali nella lotta alle organizzazioni criminali e per prevenire la corruzione.

L’incontro di Roma, inoltre, apre un ventaglio di iniziative nel contrasto al crimine internazionale e getta le basi per ampliare ulteriormente gli ambiti di azione includendo nei profili di collaborazione anche la lotta contro i foreign fighters e le più recenti minacce terroristiche.





 | Gradimento Icona Invia | Invia Icona Stampa | Stampa Condividi su Google+ Condividi su Facebook Condividi su Twitter  | Condivisione RSS | RSS
Ministero dell'Interno